10 ottobre 2012 – 15 marzo 2016, quattro anni per la “missione moschea”. Agazzi ripercorre le tappe e guarda al TAR

10 ottobre 2012 – 15 marzo 2016, quattro anni per la “missione moschea”. Agazzi ripercorre le tappe e guarda al TAR

Questa notte (15 Marzo 2016), alla 1.00, dopo una maratona di 7 ore e mezza, la Maggioranza di centro-sinistra ha portato a compimento il progetto che ha caratterizzato politicamente l’Amministrazione guidata da Stefania Bonaldi – quello dell’attivazione, a Crema, di un Centro Culturale Arabo -, approvando l’”Avviso pubblico per la concessione in diritto di superficie di un’area di proprietà comunale, finalizzata alla realizzazione di attrezzature destinate a servizi religiosi, in attuazione delle previsioni del piano dei servizi (lotto A, area di Via Milano)”.

Si tratta di poco meno di 1.500 metri quadri, che verranno accordati a 1.715 € di canone annuo, a un destinatario…ben individuabile, attraverso un bando confezionato da una…”sarta” che, con precisione meticolosa, deve aver preso le misure…della Comunità islamica di Crema.

L’iter era iniziato Mercoledì 10 Ottobre 2012 – Stefania Bonaldi era Sindaco solo dal 07 Maggio 2012 -, nel corso della prima vera riunione della Commissione Ambiente, Territorio e Patrimonio (la prima in assoluto si era limitata a insediare Presidente e Vice di Commissione): al secondo punto all’ordine del giorno vi era già la richiesta di attivazione di un “Centro Culturale Arabo”.

La tempistica – ma anche la presenza nella lista del PD della moglie del responsabile della Comunità islamica di Crema – dicono di un impegno pre-elettorale assunto – quindi da onorare – ma taciuto ai cremaschi, per non mettere a rischio l’esito delle Elezioni Comunali.

Questa ‘verità’, nascosta nella fase della raccolta del consenso, avrebbe dovuto consigliare, alla sinistra – partecipativa solo quando governano gli avversari -, di porre in atto forme di consultazione che, invece, solo la Minoranza consiliare ha attivato: hanno preferito trincerarsi dietro una norma contenuta nello Statuto Comunale, per altro modificabile, volendolo, e conseguire l’obiettivo, nonostante l’ampio dissenso sociale che non possono non aver percepito e che, sicuramente, ha rallentato l’iter della pratica.

Bonaldi, ora, può dire di essere riuscita laddove Ceravolo si era fermato, ascoltando saggiamente i propri concittadini, per altro in un contesto meno delicato dell’attuale.

Ancora una volta, è bene puntualizzare che non si è posto, a Crema, un problema di ‘libertà religiosa’, mai negata a chicchessia, da qualsivoglia Amministrazione Comunale; si è determinata, oggi più che mai, una condizione di forte preoccupazione per la sicurezza e la qualità della vita dei cremaschi, anche in considerazione di una situazione internazionale critica, che potrebbe non essere esente da ricadute locali.

Vi è, in più, un altro aspetto che mi preme rimarcare: io sono convinto che le nostre democrazie liberali e la loro cultura giuridica rappresentino un elemento di innegabile vantaggio per l’espansione e il radicamento dell’Islam che, nei Paesi in cui è egemone, difetta di reciprocità e manifesta un grado di compatibilità con quei principi liberali che, certamente, sono fondamentale acquisizione del tanto vituperato Occidente.

La sinistra tutta e il PD che, ahimè, non hanno mai amato la nostra civiltà, insediando di città in città Centri Culturali Islamici, rischiano, più o meno scientemente, di destrutturarla e di farla arretrare, in termini di libertà e modernità: sappiamo, infatti, da dove cominciamo, ma non dove tutto ciò ci condurrà.

Per Crema, resta un’ultima speranza: l’eventuale accoglimento del mio ricorso al TAR, essendo la delibera in questione – come quella di approvazione definitiva della variante al P.G.T., comprensiva del Piano delle Attrezzature Religiose, intervenuta il 18 Dicembre 2015 – “figlia” di un atto di “adozione” (quello del 23 Luglio 2015), assunto nel corso di un’adunanza che reputo illegittima, in quanto presieduta da organo incompetente.

Antonio Agazzi

 

(Visited 29 times, 7 visits today)