Adesso è ufficiale, Mimma Aiello candidata sindaco per i rifondaroli… ma senza simbolo di partito (così pare)

Adesso è ufficiale, Mimma Aiello candidata sindaco per i rifondaroli… ma senza simbolo di partito (così pare)

Ieri sera il Direttivo del Circolo del Partito della Rifondazione Comunista di Crema ha approvato all’unanimità la proposta di candidatura a Sindaco dell’avvocato Mimma Aiello. Mimma sarà pertanto la persona che rappresenterà le proposte, i valori, della lista civica promossa da Rifondazione Comunista. Settimana prossima presenteremo alla stampa il simbolo della lista, la candidata Sindaco, alcune candidature della lista, gli elementi programmatici.

Mimma Aiello, nata a Crema il 16.09.1970, di ,professione è avvocato, come il padre Ermete; Cassazionista, si occupa prevalentemente di diritto penale, di diritto di famiglia, della tutela dei più deboli, ed è stata designata più volte amministratore di sostegno, collaborando con i vari servizi, in particolare con il centro psico sociale. Per due anni ha fatto parte della Commissione di esami per avvocato a Brescia, come presidente e come vice presidente di commissione. Ama la natura e lo sport, pratica l’equitazione dall’età di 8 anni e la scherma dai 5 anni. Non ha mai avuto una tessera di partito e si è impegnata nel Comitato cremasco per il NO nel referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. E’ coniugata e ha un figlio di 13 anni.
Il Partito della Rifondazione Comunista ringrazia Mimma Aiello per questa sua disponibiltà, che rende ancor più forte la decisione assunta di una presentazione autonoma, in difesa dei servizi pubblici, contro la ventilata svendita delle farmacie comunali, per un bilancio partecipato che coinvolga e dia ai cittadini la possibilità di scegliere, per politiche che favoriscano i più deboli e che aiutino a realizzare posti di lavoro, in difesa dell’ambiente, dei nostri corsi d’acqua e contro il balzello del Consorzio Dunas.
Beppe Bettenzoli
(Visited 128 times, 14 visits today)