ADSL, mester cremasch di agosto, cronaca di 6 giorni di isolamento

ADSL, mester cremasch di agosto, cronaca di 6 giorni di isolamento

Dalle 22 di martedì 12 agosto alle 20 di lunedì 18 agosto. Tanto è durata la mia assenza forzata dal mondo ADSL. In mezzo qualche telefonata al 187 di Telecom per capire cosa stava succedendo e un po di sane indagini sul territorio. In questa settimana di ferragosto la stessa cosa che è toccata a me è toccata a centinaia di cremaschi. Chi due, chi tre chi quattro giorni senza rete a casa. Cosa è successo? Su Facebook qualcuno ha urlato al mester cremasch, e visto quello che è successo non aveva mi sa tutti i torti. Tanto la rete ADSL è mancata per giorni anche alla Biblioteca e al comune, tanto che voci di corridoio ben informate hanno assicurato che qualcuno è stato costretto a lavorare con chiavette internet, private o dell’ente non so.

Al call-center di Telecom un pezzetto alla volta hanno ammesso che oltre al guasto ad una master in centrale, che era una problematica che da un po creava problemi di lentezza o di stacco dalla rete, c’è stato anche da qualche parte un cavo tranciato. Dove non ho scoperto. A Crema le centrali sono tre. Murie, Rossi Martini, Civerchi. In quella di via Civerchi ci sono stati movimenti ininterrotti per tutta la settimana.

Alla fine dopo sei giorni all’ennesima telefonata e visto che tutto pareva risolto, anche se ero ancora senza rete, la gentile Cinzia, spesso onestamente si trovano dei cafoni incompetenti, ha provato a riallinearmi alla rete è il segnale p tornato, pur se con una doppia assegnazione di IP che però ad ora non mi impedisce di navigare.

La segnalazione di reclamo per rimborso è partita subito. Il numero di pratica è 3-1736xxxxxxx. “Ci vorranno almeno 20 giorni perché venga ricontattato”, ha assicurato un operatore che pareva abbastanza avvezzo a ricevere reclami. Intanto ho raccolto informazioni su altri operatori, pieni di problematiche anche loro, sull’internet via satellite, caro e ancora un po’ a metà strada. Sono sopravvissuto al minimo indispensabile di presenza in rete grazie al cellulare usato come hotspot, bruciando la flat settimanale.

E alla tv continuano a pubblicizzare i super internet, I servizi di tv ondemand e oramai tutto passa attraverso la rete. Ma tra realtà e sogno come sempre c’è una bella discrasia. Speriamo che adesso per un po’ tutto fili liscio.

em

(Visited 17 times, 9 visits today)