Agazzi, un’indisposizione puntuale come la divina provvidenza. E il sindaco blocca il bell’Antonio su Facebook

Querelle premiazioni della maratonina. Puntuale arriva la controreplica di Antonio Agazzi che pubblichiamo integralmente:

“Mi sarebbe piaciuto e ci ho anche provato a credere alle dichiarazioni di Stefania Bonaldi, tuttavia poi mi è sovvenuto il seguente pensiero e cioè che la Divina Provvidenza è stata davvero sollecita ad aver fornito alla Bonaldi una via di fuga comoda e puntuale rispetto a un’assunzione di responsabilità che io auspicavo si materializzasse con una sua premiazione a un’eventuale vittoria di un’atleta mussulmano alla Maratonina 2015. Ma nessun problema perché il sindaco avrà sicuramente un’altra opportunità per premiare nel 2016, nell’anno di Crema Città Europea per lo Sport, un eventuale maratoneta vincitore di tale fede religiosa. A meno che la Divina Provvidenza non provveda ancora una volta, facendo magari vincere un italiano oppure una persona nel caso non radicalmente islamizzata. Rispetto alla Bassezze visto che recentemente ancora una volta la Divina Provvidenza è intervenuta inviando a Crema la troupe di Striscia la Notizia ricordo che, nella trasmissione in oggetto, la Bonaldi ha coinvolto un intero movimento religioso, rispetto a responsabilità personali, attribuendo a esso il fallimento della scuola privata di Ombriano. Il sindaco mi ha poi bloccato l’accesso alla sua pagina Facebook, ma non importa tanto ho accesso agli atti pubblici, in tema di bassezze comunque ho avuto una buona maestra. Per chiudere rimane il fatto che non ha ringraziato pubblicamente gli organizzatori della Maratonina mentre lo ha fatto per lo l’Aperunning, kermesse questa postata mi si conceda la forzatura linguistica, attraverso una foto del sindaco con l’assessore Paola Vailati, dal sottoscritto su Facebook”.

(Visited 14 times, 4 visits today)