Alla faccia di tutti, compresi certi politici e pochi tifosi frettolosi, il Pergo è vivo

Alla faccia di tutti, compresi certi politici e pochi tifosi frettolosi, il Pergo è vivo

Sì… lo scorso weekend, in uno stadio Giuseppe Voltini (impianto anacronistico che meriterebbe il turn over con una struttura moderna) nemmeno tanto pieno (quando la serie C dovrebbe richiamare tanta gente, no?), ecco in rimonta, la vogliosa, propositiva Pergolettese allenata da Fiorenzo Albertini (non serve un nuovo trainer per il dopo Contini, ma un tecnico con patentino che affianchi Albertini) ha battuto, meritatamente, pure l’Alessandria per 2 reti a 1. Sugli scudi l’attaccante Morello con assist, giocate entusiasmanti, trovate geniali. Chapeau a lui e a Bakayoko e Ciccone, gli autori delle reti gialloblù che hanno apportato alla causa punti preziosissimi, entusiasmo e … pathos denso.

E domenica trasferta a Gozzano in quello che si annuncia un match salvezza da giocare con la guardia alta e il cuore acceso. Ma questo Pergo è vivo e … anche se sarà dura, lotterà sino alla fine per cercare di mantenere la categoria.

Questo quando certi politici, compresi quelli appartenenti a correnti, tipo quella dei 5 Stelle che dovrebbero portare nuova energia in campo, non segnali negativi- pessimistici, già da settimane davano la retrocessione come destino inevitabile.

Ah … pure certi tifosi incontentabili, ipercritici, pettegoli (che i dirigenti fanno bene a cenare dove, quando e con chi vogliono) e frettolosi si erano lasciati prendere dalla negatività troppo in fretta, no?

La serie C per la Pergolettese è tantissima roba. E il club, sano e vivo merita fiducia a prescindere, no?

stefano mauri

(Visited 39 times, 39 visits today)