Alloni torna a parlare di Chromavis, di occupazione del suolo e di Bob Maroni

Alloni torna a parlare di Chromavis, di occupazione del suolo e di Bob Maroni

“… Non voglio fare parte del coro. 

Qui sotto (sopra per chi legge) potete vedere il fotomontaggio (noi lo abbiamo preso dalla rete in realtà, ndr) pubblicato 10 giorni fa da tutti i giornali Cremaschi. Si tratta del nuovo insediamento della Chromavis

( cosmesi ) previsto ad Offanengo lungo la ex statale per Soncino. 100 mila metri quadrati di terreno agricolo. 200 posti di lavoro. Se guardate bene il fotomontaggio non rispecchia lo stato dei luoghi. Li tutto attorno ci sono fabbriche il più delle quali dismesse.  Nella foto sono sparite. Non si poteva occupare i capannoni vuoti lì attorno? O gli altri, enormi, che ci sono lì in paese o a Romanengo? O quelli di Ripalta Cremasca o di Crema o di….? Oppure: perché non utilizzare la ” nuova” area industriale di Offanengo che anni fa il comune ha individuato verso Madignano-Izano?  Era proprio necessario sottrarre  altri 100 mila metri di terreno agricolo? È questo che si intende quando si parla di ridurre il consumo di suolo? Una cosa è certa. Qui si commette un grave errore. Ed esce confermato che la legge regionale di Maroni contro il consumo di suolo è inutile e ridicola…”

Questo il Post pubblicato, sulla sua pagina Facebook, da Agostino Alloni, ex consigliere regionale in pensione e, soprattutto pezzo da Novanta del Partito Democratico lombardo e Politico del Fare Padano. Per la cronaca, tempo fa, in un’intervista concessa proprio al Blog Sussurrandom (quindi a noi) e al settimanale InPrimapagina, Agostino (è più padano di certi leghisti “modernelli”), anticipando lo stesso concetto aveva sostenuto che, per le grandi opere globali nell’ambito del Granducato del Tortello sarebbe preferibile adottare un unico piano regolatore cosiddetto maxi per le grandi strutture, lasciando ai comuni l’ordinaria amministrazione. Piaccia o meno, Alloni è un’avanguardista con tante, tantissime idee nel cassetto. Non copia o scimmiotta i leader nazionalpopulisti o presunti tali, Agostino è semplicemente sé stesso. Chapeau! E ha molto tuttora da dire.

Stefano Mauri

(Visited 115 times, 10 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *