Andrea Spinelli: “La volta che provai con X Factor, musica e cultura per ripartire”

Andrea Spinelli: “La volta che provai con X Factor, musica e cultura per ripartire”

Musicista, cantante, quindi artista (look attentamente … trasandato del bello, maledetto e fico) dallo spirito rockcreativo originale, propositivo, vario e … a suo modo unico. Questo e tanto altro ancora è il sempre giovane Andrea Spinelli (vedi fotografia in pagina di Mike Antonaccio). Siamo andati a trovarlo nel suo quartier generale, un buon ritiro a Pianengo dove, pure gli animali hanno tanto da dire. Basta ascoltarli.

Cosa bolle nella tua pentola artistica?

Sto portando avanti tre progetti, tre situazioni così suddivise: l’esperienza con la mia storica band, vale a dire gli Overdreams dove, insieme a Guido Sangiovanni, Simone Bartucci e Stefano Bernardi interpretiamo pezzi, tributi dei Blink 182 e dei Green Day. Nell’ambito della “Gang Bad” suono inoltre il basso e proponiamo cover genere Hard Rock. Con Simone Bartucci infine animo la situazione acustica “Whisky e Soda”, vale a dire proponiamo… del tutto improvvisando cover varie e variegate.

Come Overdreams proporrete un nuovo pezzo a breve o sbaglio?

Qualcosina bolle in pentola, state collegati.

Sei giovanissimo, eppure sei sulla piazza da parecchio tempo. Com’è fare musica oggi in provincia?

Impossibile, si riesce a fatica a portare avanti un progetto di acustica. Ahimè oggigiorno i ragazzi, i fighetti vogliono solo cuccare, trombare ergo bazzicano localini dance ad hoc e non si filano più la musica live. E sbagliano, che chi ascolta musica dal vivo sì … tromba un sacco!

Il tuo sogno nel cassetto?

Lo sto vivendo in questa bella casa di campagna con i miei animali e la mia musica.

Ti intrigherebbe partecipare a un Talent Show Musicale?

Anni fa feci un tentativo con X Factor, ma il giorno del provino, causa una broncopolmonite cantai da schifo e tutto sfumò. I Talent ti aiutano se non vuoi fare cose tue, se ti omologhi e se canti o suoni cose effimere preconfezionate da altri.

Come vedi Crema?

Culturalmente parlando è un deserto, veniamo da anni dove la cultura degna di tale nome è … una illustre sconosciuta. Io ed Emanuele Mandelli (scrittore, giornalista, blogger, musicista, cantante e grafico, ndr) abbiamo parecchie idee. Se il nuovo corso della cosiddetta giunta “Stefania Bonaldi Bis” fosse interessato, beh faccia un colpo.

Ma ci sono i locali dove fare musica nella Capitale del Granducato del Tortello?

In Crema no, ma … per fortuna però ha riaperto i battenti l’ex Paniere (Circolo Disaster) in via IV Novembre. Bisogna girare, uscire dai confini e migrare verso Cappella Cantone, Palazzo Pignano o altrove.

Stefano Mauri

(Visited 266 times, 27 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *