Bar del Museo, più che gli orari sono le limitazioni sul servizio di cibo che ne minano il futuro

Bar del Museo, più che gli orari sono le limitazioni sul servizio di cibo che ne minano il futuro

Allora ieri bagarre sul Bar del Museo. Il comunicato del M5s, che abbiamo riportato integralmente anche noi, diceva che delibera e capitolato del comune per il nuovo bando segavano gli orari del locale portando a zero l’opportunità che qualcuno si addossasse l’impresa di gestirlo una volta finita la gestione di Riccardo Biancato che non pare intenzionato a riprovarci. Il sindaco si è incazzato, in effetti leggendo i documenti, che alleghiamo, non è ben chiaro. Ma il discorso secondo noi è un’altro. Nel capitolato è scritto due volte, pure grassettato, che nella nuova gestione è vietato cucinare, se non cose veloci e gia pronte come insalate o snack preconfezionati. Il punto di forza del locale, ora come ora, era la cucina. Tra parentesi sopratutto a pranzo fruita da una marea di persone legate al comune stesso. Niente fumi o cose così, che danno fastidio. Ma a chi? Visto che oggi tra cappe e sistemi vari non è che il bar fosse una griglieria di salamelle da festa dell’unità. Li secondo noi si gioca il futuro del locale.

em

(Visited 31 times, 5 visits today)