Bestiario cremasco, cronaca della settimana tra ufo, nutrie e Berlusconi che copia la Bonaldi

Bestiario cremasco, cronaca della settimana tra ufo, nutrie e Berlusconi che copia la Bonaldi

All’appello mancavano solo, per caso, gli animalisti che scendevano in piazza per attaccare i cacciatori e difendere le nutrie? Tranquilli non ci siamo fatti mancare neppure quelli e nei giorni scorsi, a Dovera, terra di mezzo, terra di confine, zona grigia di nessuno, territorio strano, il Fronte Animalista, in tal senso ha fatto un blitz. Arriveranno altri attacchi? Aspettando l’arrivo dei tafani giganti, lo scopriremo vivendo.

Intanto, presumibilmente partiti dalla base segreta di Casale Cremasco, laddove il marziano Antonio Grassi comanda un nucleo extraterrestre, mercoledì scorso, una navicella è decollata per una ricognizione misteriosa lasciando traccia nei cieli del Granducato del Tortello. Questo mentre tra un mercatino e l’altro, (a proposito, quando quello della Lap Dance e, soprattutto, quando un bel derby … Gnocca contro Tortello?, ndr), nei pressi di Porta Ombriano, tra squilli di tromba, tromboni, sofismi, polemiche, urli, proteste e acclamazioni sono partiti i lavori che rivoluzioneranno, o almeno proveranno a farlo, l’area in oggetto.

Porti quindi pazienza assessore Fabio Bergamaschi, ogni rivoluzione ha eroi, vittime, capri espiatori, urlatori, fomentatori e quant’altro. Fortunatamente non è più tempo di ghigliottine, occhio ai tagliatori di teste virtuali però e magari suggerisca all’assessore di riferimento di essere un pochino più capillare sui territori del commercio. A proposito, tutti sono scesi in campo per salvare il Carnevale Cremasco. E… se anziché programmare un mese di sfilate, manco fossimo in Brasile, chi deve decidere puntasse solo su due weekend aprendo il centro storico ai carri, che, anziché allestire astronavi (prendono forse esempio dagli ufo casalaschi?) fantasmagoriche, ecco basterebbe contestualizzarli, tarandoli sulle strade contenute dalle mura venete. No?

Dulcis in fundo, Silvio Berlusconi in persona, dandoci dei pecoroni poiché non scendiamo in piazza a protestare urlando di tornare a votare, suvvia Presidente non abbiamo tempo siamo sempre connessi sui tanti social per rimorchiare, polemicare o politicare, beh ha sdoganato Stefania Bonaldi rea di aver dato dei pecoroni a qualche collega. Insomma, nei giorni scorsi non ci siamo fatti mancare nulla, ma il meglio crediamoci, credeteci … deve ancora venire.

Stefano Mauri

(Visited 34 times, 5 visits today)