Boston, USA: una citta dal fascino europeo

Boston, USA: una citta dal fascino europeo

Oltre a pittoresche strade acciottolate, case storiche in pietra e una storia coloniale, Boston è una città costruita sul lungomare e caratterizzata da grattacieli, mercati colorati e da una distinta atmosfera europea. Sappiate che nessuna visita è completa senza vedere in azione la squadra di baseball dei Red Sox.

Qual è il momento migliore per volare a Boston?

Alta stagione: va da giugno a settembre, con luglio e agosto che vedono concentrarsi la maggior parte dei turisti. In questo periodo, si avrà più difficoltà a trovare voli economici e la città sarà molto affollata.
Un buon momento per prenotare un viaggio a Boston è in primavera o in autunno, stagioni in cui il tempo è ancora piacevole.

Il giorno di San Patrizio a marzo è uno degli eventi più affollati di Boston, con oltre 60.000 persone in festa. I biglietti aerei in questo frangente sono molto più costosi, quindi assicuratevi di prenotare per tempo se pensate di visitare Boston a San Patrizio.

Fuori stagione: da novembre a febbraio sono i mesi più tranquilli dell’anno e in questo periodo troverete anche i voli più economici. Tuttavia, sappiate che pioggia e neve possono essere abbastanza comuni, soprattutto nel cuore dell’inverno.

Quando pianificate il viaggio per gli Usa e l’acquisto del volo per Boston, ricordate che per entrare negli Stati Uniti, prima dell’imbarco, è necessario essere in possesso dell’ESTA, l’autorizzazione al viaggio elettronica, richiesta dal governo americano per permanenze inferiori ai 90 giorni. L’Esta può essere richiesta direttamente online sul sito governativo oppure attraverso i siti web di agenzie intermediarie come ad esempio Application Esta.

Che cosa vedere e fare a Boston

Boston, fondata nel 1630, è la capitale del Massachusetts nonché la sua città più grande. A partire dal 2010, conta circa 617.000 abitanti. È famosa per il ruolo chiave che ha avuto nella Rivoluzione americana, oltre a essere sede di molte prestigiose università e college come Harvard Medical and Business Schools, MIT, Boston University, Berklee College of Music, Tuffs University e University of Massachusetts Amherst per citarne solo alcuni!

Uno dei modi migliori per vivere al meglio questa interessante città è di esplorarla a piedi. Ecco alcuni milestones da non perdere.

Museum of Fine Arts

Il Museo delle Belle Arti di Boston è uno dei più grandi del Nord America e ospita oltre 450.000 opere d’arte. La collezione del museo è spettacolare: dai dipinti degli impressionisti francesi alle sculture e alle pitture classiche italiane. Ci sono sempre mostre temporanee a tema. Pianificate di trascorrerci un’intera giornata!

Faneuil Hall Marketplace

Si tratta di un complesso di quattro edifici – Faneuil Hall, Quincy Market, North Market e South Market – costruiti nel 1742 e situati sul Freedom Trail (un percorso di circa 4 km che si snoda lungo il centro di Boston).
Faneuil Hall ha una lunga e importante storia nella politica del Massachusetts. Samuel Adams si fermò qui per proclamare la resistenza contro gli inglesi, e abolizionisti e suffragisti dell’800 ne fecero una base. In effetti, è qui che Jonathan Mayhew contestò lo Sugar Act. Consigliamo una passeggiata per le sale del mercato e magari di provare la cucina del Quincy Market. Tenete presente che questo mercato è sempre affollato nei fine settimana e in estate, quindi è meglio visitarlo durante un giorno feriale.

Boston Public Garden

Questi affascinanti giardini pubblici sono stati creati nel 1634 e modificati in epoca vittoriana, introducendo oltre 80 specie di piante. Spettacolari motivi floreali sono stati creati utilizzando le nuovissime tecniche di ibridazione e propagazione, e sono state importate piante esotiche. Un’attrazione popolare per tutta la famiglia in cui passeggiare sono le rive del lago accanto alle famose Swan Boats, realizzate oltre 100 anni fa, ammirando le fontane e le varietà botaniche.

Isabella Stewart Gardner Museum

In mostra una impressionante collezione privata di arte italiana, da Raffaello a Tiziano. L’edificio mette in mostra anche una serie di splendidi mobili, fotografie, sculture e libri rari direttamente provenienti da tutta Europa. Nel 2012, il museo ha inaugurato una nuova ala progettata da Renzo Piano. L’aggiunta più recente comprende un atrio in vetro, serre e giardini.

Fenway Park Tour

Sede della famosa squadra di baseball Boston Red Sox, è lo stadio più antico nella storia della Major League Baseball e, sebbene relativamente piccolo e in grado di ospitare solo 40.000 spettatori, ha sicuramente ospitato le partite più spettacolari di baseball, calcio e hockey, per non parlare delle campagne politiche e religiose! Fenway ha ospitato le World Series dieci volte.

Boston Common

I terreni del Boston Common erano solo un pascolo di mucche a metà del 1600. Dopo alcuni anni, il pascolo divenne un problema e l’area fu trasformata in un accampamento militare britannico. Dopo la guerra, il parco divenne un luogo popolare per discorsi e manifestazioni pubbliche. Ora, è noto per essere il parco pubblico più antico del paese in cui si organizzano sempre attività ed eventi, tra cui spettacoli teatrali e musicali. Tra l’altro sono tantissime le attività e i giochi per i bambini più piccoli. Se avete intenzione di attraversare il Freedom Trail, vi consigliamo di iniziare il percorso proprio da qui.

Boston Tea Party Ships & Museum

Un tipo completamente nuovo di museo, in cui tutta la famiglia può ammirare non solo artefatti di importanza storica, ma anche vivere un’esperienza multisensoriale! Questo museo galleggiante è composto da mostre interattive ad alta tecnologia, navi d’epoca restaurate e attori itineranti che vi faranno rivivere l’esperienza dell’inizio della guerra di indipendenza dall’Inghilterra.

Itinerario gastronomico

Sebbene la scena gastronomica di Boston fosse in ritardo rispetto ad altre famose città come New York e Charleston, la considerevole popolazione immigrata e l’afflusso di chef nuovi e stellati hanno trasformato Boston in una rispettabile destinazione per buongustai. I frutti di mare e i crostacei (in particolare ostriche, vongole e aragoste) continuano a essere uno delle specialità più importanti della cucina di Boston, ma vi consigliamo anche di provare la cucina etnica di Bean Town. South End, Chinatown, Back Bay e North End, sono tutti quartieri che offrono dalla pasta fatta in casa al dim sum, dal gelato vegetale agli arancini e cannoli siciliani, accompagnati da un buon bicchiere di vino rosso.

 

(Visited 9 times, 9 visits today)