Bottesini… rock, stasera la presentazione del cd monografico del musicista cremasco

Bottesini… rock, stasera la presentazione del cd monografico del musicista cremasco

Va forte il musicista cremasco Giovanni Bottesini. Brani inediti del compositore e formidabile contrabbassista sono stati raccolti e incisi
dopo il successo ottenuto inserendo pagine del nostro concittadino nel repertorio della Filarmonica del Teatro Regio di Torino per le
celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. In seguito al successo ottenuto si è deciso di incidere un CD con  musiche inedite del musicista cremasco.

Ed ecco i titoli: Capriccio a due contrabbassi e Duetto per clarinetto e contrabbasso nella versione del manoscritto
autografo.  –  Anche la prestigiosa etichetta inglese Chandos ha inserito Bottesini nella collana sulla musica italiana che sta
curando.  Per l’occasione l’orchestra è stata guidata dalla bacchetta di Gianandrea Nosada, mentre  l’esecuzione era nelle abili mani di Davide Botto, primo contrabbasso del Teatro Regio di Torino con la collaborazione di alcuni orchestrsali del teatro torinese e della pianista Elda Laro.

Thomas Martin, insigne contrabbassista, fra i più autorevoli esperti di Bottesini sulla scena internzionale, ha inoltre scritto una presentazione inserita nel booklet..  –  Il Comune di Crema ha voluto destinare un contributo di 2000 Euro da erogare alla Filarmonica del Regio di Torino.  – Domenica 20 settembre ore 17 in sala Bottesini Omaggio al talento cremasco, Concerto, produzione,
biografia   –  Durante lo svolgimento dell’iniziativa si ricostruirà la vita del famoso contrabbassistsa.  –  Bottesini non è stato solo un insigne strumentista “a livello universale, ma rappresenta una grandissima risorsa per la città :” la valorizzazione della sua
memoria é un favore che facciamo a lui e a noi stessi” come ha affermato il sindaco Stefania Bonaldi..  –

Per proporre la presentazione sini, il cui presidente, Francesco Donati ha sottolineato il fatto che questo primo passo del percorso di
valorizzazione della figura di Bottesini può  segnare l’avvio di un cammino capace di portare alla piena rivalutazione del musicista. –  ”
Molti artisti hanno avuto una rinascita tramite marketing del loro territorio; credo che anche il nostro illustre concittadino possa
avere una riscoperta sempre più forte e decisiva.” (ha aggiunto Donati)  –

Dopo l’operazione CD, ” l’obiettivo è il recupero del Concorso Bottesini, il più importante a livello mondiale negli anni
-’80-’90, ma sospeso nel 2003. Sembra che ora le condizioni per poter riprendere questo appuntamento e per renderlo stabile negli anni a
venire ci siano.  –  Traguardo finale sarà il bicentenario della morte di Bottesini, nel 2021; L’entusiasmo di questo inizio – ha concluso Donati – ci fa sperare in anni positivi e interessanti”

Eva Mai

(Visited 37 times, 3 visits today)