Bric Armel: quando il Barolo si fa apprezzare servito freddo. Parola del Pantera

Bric Armel: quando il Barolo si fa apprezzare servito freddo. Parola del Pantera

Gian Paolo Degnoni, insomma … il Pantera per farla breve, recentemente, in una delle sue periodiche scorribande nelle vesti di Wine and Food Lover, ecco a Lodi, in quel bel posticino che è la Vineria 21/23 in corso Mazzini, da curioso appassionato di vini rossi qual è, beh si è imbattuto nel sorprendente Bric Armel, vale a dire il Nebbiolo, secondo la storica, premiata e premiante cantina Marchesi di Barolo (Antiche Cantine in Barolo) udite, udite … servito freddo, degustato come aperitivo. Ecco, a tal proposito, alcune note degustative del Pantera:

Ottenuto da uve Nebbiolo e, secondo le annate, con una possibile aggiunta di Barbera, il Bric Armel Langhe Doc Nebbiolo, soprattutto, presentato fresco, è un rosso (rubino intenso brillante) che al profumo, letteralmente si apre con sentori chiaramente fruttati di lamponi e ribes, accompagnate a note floreali di rosa. In bocca emerge tutta la freschezza della sua gioventù per un gusto … tanto accattivante quanto seducente. L’ho apprezzato prima di cena e devo dire che positivamente, mi ha sorpreso. Lo staff della Vineria 21/23 di Lodi, del resto, sa sempre sorprendere. Bravi! 

Nota a margine: solo nelle annate particolarmente indicate, al Nebbiolo, attore protagonista da Oscar (ah … che territorio complesso, vario, ecclettico e generoso è quello sabaudo delle Langhe) del Bric Armel si aggiunge una piccola quota di Barbera. E tale unione, sì … sa aprire scenari.

stefano mauri

(Visited 55 times, 55 visits today)