Buon compleanno a Silvano Usini con i suoi splendidi 45 anni

Buon compleanno a Silvano Usini con i suoi splendidi 45 anni

Martedì scorso 26 gennaio, anche perché uomo vero, sempre senza secondi fini e generoso, chiamato sul palco del San Domenico perché Testimonial del pugilato alla serata di Gala per Crema Città Europea dello Sport 2016, beh senza dubbio è stato tra i più applauditi. Visto poi che ha compiuto 45 anni (auguri), siamo andati a trovarlo nella sua carrozzeria Italia di Bagnolo Cremasco per scambiare due parole con lui.

Silvano cosa hai provato quando ti hanno nominato rappresentante istituzionale del pugilato nostrano?

Una gioia immensa e colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta il dottor Walter Della Frera e lo staff promotore di Crema Sport Europa 2016. Grazie a tutti di cuore.

Neo quarantacinquenne, con tanti tuoi ex colleghi anche cinquantenni che vorrebbero tornare sul ring a combattere non è che ci stai facendo un pensierino pure tu?

Assolutamente no, ormai ho dato, ma consiglio a quanti vogliono fare sport in modo completo, formativo e istruttivo di indossare i guantoni che la disciplina è fortemente educativa, ergo può tornare utile, a modo suo, a combattere la piaga culturale del bullismo.

Nell’ormai lontano 1999, quando il quotatissimo Barrios, vale a dire la ferocissima Iena del Sudamerica ti sconfisse nel Mondiale, ecco il match fu rinviato più volte causa intoppi burocratici e televisivi. Non hai mai pensato che se magari tutto fosse andato diversamente avresti potuto vincere tu?

Inutile rinvangare il passato, ciò che è stato è stato. E’ vero che ho perso con il tostissimo sudamericano, ma mi ha battuto sportivamente, non sconfitto. E in seguito mi sono tolto altre soddisfazioni vincendo un combattimento a Parigi, conquistando l’Intercontinentale dei Superpiuma a Cremona e difendendolo a Crema.

Sei stato un grandissimo pugile professionista, un fighter spettacolare, ma come abbiamo ricordato più volte non hai guadagnato praticamente nulla con l’arte nobile…

Esattamente la mia per così dire è stata una boxe artigianale ma vera, appassionata, viva e densa.

Stefano Mauri

 

 

(Visited 141 times, 23 visits today)