Buon Natale scalcagnato dalla cumpa di Sussurrandom

Buon Natale scalcagnato dalla cumpa di Sussurrandom

Con un cd decorato come se fosse una fetta di mortadella nel 1989 un improbabile gruppo estemporaneo composto da Zucchero, Maurizio Vandelli, Umbi Maggi, Fio Zanotti si presentava sul mercato con iun cd di puro cazzeggio il cui pezzo centrale era la canzone natalizia più scalcagnata di sempre.

Il titolo era appunto: “E così viene Natale” e il testo si apriva con un “blasfemo” Santa Madonna e proseguiva con “e la gente va’ in chiesa, e a fare la spesa, e così viene natale sempre d’inverno con il gelo che ti gela e con quel nodo nella gola e mi serve qualcosa non so’ dire che cosa e così viene natale anche stavolta tutto il mondo fa’ festa a me fa male la testa”, per poi proseguire facendo rimare lapis e sorapis: buon Natale a tutti voi lo scrivo con il lapis… e va beh a sto punto dovreste ricordarvela, in caso recuperatela su You Tube.

Mi pare la maniera migliore di fare gli auguri agli amici che insistono a seguire questo sito scalcagnato, con gli articoli pieni di refusi (che un amico dice che il correttore di bozze di Sussu è Pietro Pacciani), che ignora un sacco di cose, altre le segue male, che da un sacco dico domani lo chiudo poi è sempre lì.

Avevo pensato ad uno special di Natale old style, con pezzi scemi, anche con un Bruno Mattei in spolvero. Ma poi dopo l’accoglienza del pezzo sulla palla fallica di Natale mi è passata di nuovo la voglia, e insomma non ho voglia di passare il Natale a spiegare l’ironia sbilenca del Mattei, che rimane rinchiuso in un armadio a Piacenza, a proposito gli avrò lasciato abbastanza cibo per le vacanze?

Come dice Calcutta è Natale anche per me. Comunque buon Natale a tutti.

emanuele mandelli

(Visited 64 times, 64 visits today)