Bye bye spaceboy, i musicisti cremaschi salutano David Bowie con una maxi jam da Alice

Bye bye spaceboy, i musicisti cremaschi salutano David Bowie con una maxi jam da Alice

Alice nella città presenta sabato 1 ottobre alle ore 21.00 quella che è forse la più complessa produzione artistica dei suoi dieci anni di attività. Attiva dal 2007, l’associazione di Castelleone ha sempre alternato le attività ospitalità e produzione portando in scena spettacoli musicali e teatrali che, dopo il debutto, sono stati spesso esportati in Italia e all’estero. Mantenendo fede alla propria tradizione, Alice nella città ha quindi coprodotto negli ultimi mesi un concerto che vedrà alternarsi sul palco e dietro le quinte 13 musicisti, 2 artiste, 3 tecnici e altrettanti speaker, collettivamente riuniti in quello che sarà un evento dedicato alla musica e arte di David Bowie.

La produzione, dal titolo “Bye Bye, Spaceboy”, nasce da una suggestione del chitarrista Filippo Guerini, cui si deve la direzione musicale dell’evento progettato nel suo complesso con lo staff di Alice, staff che accompagna con queste parole la presentazione dell’iniziativa: “Bowie è un caso probabilmente unico per longevità e varietà di ispirazione, nonché per concentrazione di talenti. Ora che è tornato sul pianeta da cui probabilmente veniva, noi terrestri gli rendiamo omaggio suonando una scelta ragionata dei suoi brani più rappresentativi. Il ringraziamento va a tutti quelli che hanno prestato la loro arte a questo progetto, creando un momento di condivisione artistica che pochi artisti, come Bowie, e pochi contesti, come Alice, riescono a favorire”.

Oltre a Filippo Guerini, le chitarre saranno gestite da Gianbattista “Jemba” Barbieri, Giuseppe Musso e Umberto Bellodi. Ricchissima l’alternanza alla sezione ritmica con i bassisti Roberto “Big” Conti, Beppe Castelli, Stefano Squeo e i batteristi Flavio Leva, Giancarlo Dossena e (giovanissimo e altrettanto promettente allievo di quest’ultimo) Andrea Lodi Rizzini. Tastiere e sintetizzatori saranno invece suonati da Pier Angelo Mulazzani e Mattia Manzoni mentre toccherà alla vocalist Licia Pini il compito di gestire le estensioni più graffianti di Bowie.

Il concerto prevede inoltre una sezione “visiva” con il live video di Valentina Zanzi, artista che da alcuni anni opera internamente all’associazione, e una mostra di collage curata da Donatella Tataranni (www.donatellatataranni.it) che con questo linguaggio ha prodotto anche l’immagine-manifesto dell’iniziativa. La mostra di Donatella Tataranni rimarrà esposta ad Alice nella città fino al 31 ottobre e, per domenica 16 ottobre, è previsto un laboratorio dedicato a tale tecnica dove, sull’onda della serata di sabato, l’artista  condurrà i partecipanti alla realizzazione di uno o più lavori, traendo spunto iniziale dall’opera del Duca Bianco.

Infine, la serata sarà introdotta alle ore 21.00 dagli speaker di The White Rainbow, la web-radio residente di Alice nella città: Shel Pam-Hero, Boca Do Lixo e Marcel Pròst proporranno il loro aperitivo sonoro dedicato, in necessaria salsa glam. L’ingresso a tutti gli spettacoli è gratuito per gli associati 2016. Il tesseramento annuale all’Associazione, inserita nel circuito FITeL (Federazione Italiana Tempo Libero), dà diritto ad accedere a tutte le iniziative proposte nell’arco dell’anno solare. Il costo del tesseramento è di 12 euro (8 per i bambini) e compota per i soci anche la possibilità di beneficiare di una serie di agevolazioni legate al circuito FITeL.

(Visited 59 times, 6 visits today)