Carlo Tavecchio pronto, qualora fosse il caso, a commissariare la Lega Pro

Carlo Tavecchio pronto, qualora fosse il caso, a commissariare la Lega Pro

Sono pronto, qualora dopo la riunione del 4 giugno dovessi ravvisarne le condizioni per le quali intervenire, a commissariare la Lega Pro. Ribadisco però che, per agire drasticamente in tal senso, bisogna che si verificano i gravi presupposti per i quali appunto i regolamenti federali in essere consentano, o meglio, rendano indispensabile il commissariamento”.

Così parlò, lunedì scorso 25 maggio, intervenendo in diretta radiofonica alla trasmissione (Radio 1 Rai) Radio Anch’io, il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio. Per il presidente della Lega di riferimento Mario Macalli quindi, tra la sua squalifica (è arrivato uno sconto e un altro potrebbe arrivare) per l’affaire “Pergo – Marchi”, i problemi arcinoti con la fronda che contesta il suo operato e il “Caso Ghirelli Reintegrato” e, le sue categorie “provate” da società in crisi e calcio scommesse, beh si annuncia un’estate decisamente caliente. La Figc, pur rispettando regole, priorità, indipendenza e competenza d’azione, pronta comunque a dire la usa, osserva la situazione con sereno pragmatismo.

Stefano Mauri

(Visited 23 times, 7 visits today)