Che tristezza quel bar abbandonato al museo e tanti auguri a chi ha deciso di investire nell’iniziativa

Che tristezza quel bar abbandonato al museo e tanti auguri a chi ha deciso di investire nell’iniziativa

Che tristezza: una volta , non tanto tempo fa, si andava al Museo e l’occasione era buona anche per fermarsi in compagnia , magari per un caffè. Il museo poteva essere uno spazio vivo non solo per l’organizzazione di serate e weekend in mostra, ma anche per quel gusto della compagnia che ci accomuna, che ci fa cercare spazi nuovi e antichi, che ci fa apprezzare le nostre vecchie mure. E quale spazio migliore a quello del San Agostino, il museo?

Peccato che questa amministrazione sia riuscita a rovinare anche quello. C’era un bar nel cortile all’ingresso del museo, aperto per il pranzo di lavoro dei vicini luoghi di lavoro o per gli amici, giovani e no, anche la sera. Poi l’amministrazione ha deciso che gestito così non andava più bene, bisognava esser innovativi, bisognava portare nuovi servizi, insomma meglio non rinnovare il contratto, anzi chiuderlo. Eravamo in primavera!

E così trascinano il contratto per mesi fino ad agosto, prima di scinderlo, perché far uscire il nuovo bando era cosa ardua; poi il bando esce , in un periodo ottimale per gli investitori a fine luglio. E tralasciamo i consiglieri che portano possibili partecipanti……… Ma nessuno aderisce, tanto erano appetibili le condizioni.  E allora lo ripropongono uguale, senza nessun ripensamento, in agosto. Così, guarda un po’, solo uno aderisce.

bar museo
Bei tempi quando c’era il bar

Siamo a metà settembre e finalmente viene assegnato all’unico aderente. Ormai non ci si ricorda neanche più. Doveva esser riaperto a fine agosto, poi a fine settembre, poi dal mese di ottobre. Ormai siamo a novembre, e lo spazio è ridotto a shopping room! Peccato! Siam certi che alla fine il bar ci sarà, forse prima delle festività, visto che  finalmente son state pagate le spese di registrazione del contratto (e ci son voluti 2 mesi!).

Contiamo che sarà attivato sicuramente un buon servizio.  Per questo l’augurio è dei più sinceri a chi ha deciso di investire del proprio nell’iniziativa; di questi tempi non è mai facile prendere queste decisioni. Ma anche su questa semplice idea l’amministrazione ha dimostrato la sua visione strategica e il suo governo dei tempi!

Laura Zanibelli

(Visited 64 times, 14 visits today)