Cioè fatemi capire: voi cremaschi, vostro malgrado al centro del mondo grazie a film da Oscar e spot televisivi pubblicitari, sì siete un gran bravi a creare polemiche dal nulla. Nei giorni scorsi a una troupe in città per giare appunto pubblicità televisiva, gentilmente (complimenti per il coraggio: che mangiare con certi tanfi non è da tutti) è stato concesso di mangiare (cosa ci sarà poi di male?) civilmente e senza imbrattare nulla sotto il Famedio, vale a dire lo spazio coperto annesso a Palazzo Comunale solitamente scambiato, ahinoi (e questo sì è il fatto grave) come pisciatoio. Ebbene subito si sono levate le proteste (rumorose sui social, ma vuote di contenuti) per l’oltraggio subito (mah) dal monumento cittadino. Ok forse sarebbe stato meglio farli mangiare da un’altra parte (sotto i portici del comune o all’Austro Ungarico?) i tecnici addetti alle riprese, ma la frugale cena non rappresenta un peccato mortale da censura, no? E se proprio volete censurare, suvvia censurate quanti da quelle parti pisciano, sputano o … fanno altro.

C’è una brutta aria di retroguardia, alimentata da certi (non tutti) antagonisti alla giunta Stefania Bonaldi. E questo vento di tempesta, non nuoce alla sindaca, ma alla buona politica di casa vostra. Fare opposizione non è auspicare il Medioevo o chiusura, ma aprirsi al nuovo che avanza formulando proposte. Ricordate che i tanti no, gli eccessivi allarmismi lanciati in passato (carcere su tutti) vi hanno portato a non avere tanti servizi oggi. Peccato nessuno racconti queste storie, racconti importanti e illuminanti, che tanto comunque, troppo impegnati a filmare una “rissetta” da balera tra un frescone e un ragazzo di colore (intendiamoci: da espellere dall’Italia che l’accoglienza è sacrosanta, ma non può valere per troppi) e gridare poi all’allarme sicurezza (Lodi, amministrata dal centrodestra non è poi tanto meglio di Crema), manco sareste in grado di cogliere.
Ciao a tutti, se passo da Crema, magari mi farò un pic nin al Famedio. Scherzo ovviamente, oppure no!

Donato da Orzi

(Visited 187 times, 187 visits today)
Share