Come Oliver ed Elio (nella fotografia Marco Dal Ciclista di Crema, ormai conosciuto in tutto il mondo e due ciclisti francesci)

E’ libertà
Innanzitutto, soprattutto
La bicicletta
Col suo pedalar
Simile, nelle stagioni
Nonostante il mutar
Implacabile, avvelenato
Del clima:
Così ormai
Come Oliver ed Elio,
Da Chiamami col tuo nome
A Crema e nel Granducato del Tortello
Arriva gente
Quotidianamente, costantemente
Da tutto il mondo
Per sognare, libera finalmente
Pedalando su due ruote

Stefano Mauri

(Visited 23 times, 23 visits today)
Share