Commentando, la applicazione del Pd esempio di pubblicità boomerang

Commentando, la applicazione del Pd esempio di pubblicità boomerang

Scorrendo la timeline di Facebook ieri mi sono imbattuto in un post consigliato. Un consiglio in arrivo direttamente dal Gruppo Parlamentare del PD. Il post recitava: installa subito l’Applicazione ufficiale del Gruppo Deputati PD alla Camera.Il tutto correlato da una sobria foto di un abbagliante bianco con due mani che sorreggono uno scintillante tablet bianco con il logo tricolore dell’applicazione e quello del PD.

Sotto una sequela di commenti, tutti sullo stesso tono: perchè dovrei installare cotanta APP? E a seguire anche parecchi insulti. Non una sola parola di conforto. Ora, indipendentemente dal fatto che fosse una app per il Pd e non per altri partiti. Questo è un classico esempio di pubblicità controproducente. Mi sono sbellicato dalle risa a leggere: si la installo subito nel gabinetto e altre facezie simili, perché la rete sa essere greve e tagliente.

La stai facendo nel modo sbagliato. Non riesco ad entrare nella mente del genio che ha detto: suvvia, sponsorizzamo questa applicazione su Facebook e prendiamoci su una bella caterva di insulti. Va bene che parlatene anche male ma basta che se ne parli… ma quando è troppo è troppo.

(Visited 29 times, 9 visits today)