Cosa manca a Crema? Un night per donne e una ricarica per auto elettriche. Il dibattito su internet

Cosa manca a Crema? Un night per donne e una ricarica per auto elettriche. Il dibattito su internet

Cosa manca davvero a Crema? Il racconto della fine dei presidi culturali: negozi di dischi, videoteche e librerie, ha scatenato un bel dibattito sulla pagina Facebook. Ecco un mix delle risposte. Sabrina Mazzoleni è la più attiva a fare proposte: “Manca un locale tipo salottino con divanetti e tavolini dove si può bere the e caffè mangiare dolci ascoltare della buona musica..magari attorniati anche da invitanti teche con cd e cianfrusaglie legate al mondo musicale.

Ma poi fa anche altre proposte, la più curiosa? “un night club per sole donne”, ma anche “un campo da squash e un negozio di Tiffany”.

La carenza dei negozi di dischi è confermata da Agostino Alloni che conferma che per l’acquisto di un cd, ci piacerebbe sapere cosa voleva ascoltare il consigliere regionale del Pd, ha dovuto spedire la moglie nell’unico negozio cremasco.

Il Verde Gianemilio Ardigò come sempre attento a queste cose lancia una proposta interessante che prevederebbe anche il recupero di un’area assai discussa: “sarebbe bello avere ad esempio un locale di lettura – bar mentre si ricarica l’auto elettrica..dove ? Hai presente di fianco al bar Verdi dove c’era un distributore? Pensalo con una pensilina al centro con sopra i pannelli solari, la ricarica di auto elettriche e il corpo con bar – lettura…verrebbero da tutta Europa a vederlo”.

Di certo mancano un sacco di altre cose. Ad esempio, e qui rilanciamo noi, negozi di riparazioni come calzolai e ferramente.

(Visited 75 times, 13 visits today)