Crema, grazie al film Call me by your name sempre più ombelico del mondo. La soddisfazione dell’assessore Emanuela Nichetti… Chapeau!

Crema, grazie al film Call me by your name sempre più ombelico del mondo. La soddisfazione dell’assessore Emanuela Nichetti… Chapeau!

Un gruppo di 44 persone provenienti da tutto il mondo sta convergendo su Crema, dove resterà per una settimana.

È la conferma del fatto che l’onda lunga di CMBYN (Call me by your name, il filmone da Oscar del regista Guadagnino, ndr) non accenna a placarsi, anche se la cosa più bella è stata scoprire che queste persone si sono innamorate della nostra città ancora prima di averla visitata.

“Your town is beautiful!” ?? … e ti ringraziano anche, per tanta bellezza. E se anche noi cremaschi ricominciassimo a guardare la nostra città attraverso i loro occhi?

Per ora sono arrivate un’australiana, un’americana, un’inglese, una tedesca e due spagnole, che non hanno trattenuto il loro entusiasmo davanti alle mitiche biciclette di Elio e Oliver e ai quadri della mostra di Anna Lopopolo e Michele Mariani.

È stato bellissimo passare un po’ di tempo con loro, con la promessa di rivedersi nei prossimi giorni al museo.

… e comunque, sul turismo a Crema girano statistiche sbagliate!

Così postò sulla sua pagina Facebook nei giorni scorsi, giustamente soddisfatta, Emanuela Nichetti, creativa, appassionata e propositiva assessore alla cultura di Crema. Chapeau!

sm

(Visited 231 times, 231 visits today)