Cremaschi il Salva vi salverà, amianto, Balera, Gnocca, Oscar

Cremaschi il Salva vi salverà, amianto, Balera, Gnocca, Oscar

Ci volevano quindi due grandi cuochi: Sergio Brambini e Antonio Bonetti per farvi capire che il prodotto buono su cui puntare per l’export e dunque portare in giro Crema e il Cremasco è il Salva. Chapeau a loro! I Tortelli Cremaschi? Buoni per carità, ma … appunto perché diversi tra loro da paese a paese, parrocchie comprese, non saranno mai, pur fantastici, rappresentativi e inclusivi al cento per cento, no?

Guadagnino tra l’altro, pur marginalmente, ecco a Re Tortello ha pure riservato una parte nel suo film da Oscar, e … ecco in concomitanza con la Tortellata o Tortelli & Tortelli che sia, beh rendere omaggio a tale opzione con un momento ad hoc, un abbinamento vino tortello, un party anni Ottanta o un qualcosa di simile, male non farebbe. Ciò detto la Gnocca batte il Tortello, non ci credete: chiedete al suo inventore Antonio Bonetti. Ah per carità… lunga vita alla “Confraternita del Tortello” laddove due donne stupende, vale a dire Roberta Schira e Anna Maria Mariani si sbattono mettendoci testa, cuore e gambe, ma occorrerebbe ora lanciare una “Congrega del Salva”, che ne dite?

Balera di qua, balera di là… intanto tutti alla Magika al lunedì, poi alle varie feste paesane e alla festa del Pd o Unità sul viale di Santa Maria della Croce a mangiare a pochi metri, se non centimetri, dall’amianto (tutto in regola?) a cielo aperto attendendo la bonifica. Sempre hurrà per la balera e per il PopSindaco Gianluca Savoldi.

Donato da Orzi

 

(Visited 67 times, 2 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *