Se aggiungi un posto a tavola eticamente non giochi e magari ti denuncio

Se aggiungi un posto a tavola eticamente non giochi e magari ti denuncio

Mister Maurizio Lucchetti, allenatore navigato e vincente, l’Eccellenza (intesa nella fattispecie come categoria calcistica) la conosce meglio delle sue tasche e lo scorso weekend, alla guida dell’Aurora Travagliato, sconfiggendo il Crema (sua ex squadra) ha ottenuto i seguenti risultati: panchina rinsaldata (la sua appunto), vendetta consumata con gusto e compagine cremina (calcisticamente parlando) inguaiata.

Loro fanno etica, noi facciamo calcio” : questo, a spanne, il commento al “veleno” rilasciato a fine gara, da Lucchetti (trainer capace che a queste latitudini sa il fatto suo e avrebbe meritato di restare alla guida dell’Ac Crema 1908); dichiarazione questa che, indirettamente “segue la sospensione”, tra le fila cremine, di tre giocatori (Campana, Fiorentini e Gallarini) causa la presenza di questi a una cena (altri 5 compagni invece avrebbero rifiutato l’invito) organizzata dall’entourage bresciano prima della caliente contesa diretta, con l’ex tecnico Lucchetti e altri calciofili vicini all’Aurora.

Ahimè il football in Italia non è un giuoco, ma una cosa seria, intrigante e complicata e il management nerobianco, pur riconoscendo la buonafede dei propri tesserati, ha interpellato un legale per capire si ci siano, o meno, gli estremi per denunziare (eventualmente) l’Aurora Travagliato per presunto illecito. Che certe cene risultano assai indigeste e costano care. Soprattutto nel calcio.

 

Stefano Mauri

(Visited 22 times, 7 visits today)