Cronache da Trenord da Jacopo Bassi: il capotreno perde il treno e il convoglio si ferma nel nulla…

Cronache da Trenord da Jacopo Bassi: il capotreno perde il treno e il convoglio si ferma nel nulla…

Un treno vuoto inghiottito dall’oscurità in una località di campagna sembrerebbe l’ambientazione di un film di Wes Craven, ma l’incubo che devono affrontare quotidianamente gli utenti di Trenord è ancora peggio: il nostro treno si è arenato a Casaletto Vaprio, e siamo dovuti scendere e aspettarne un altro per poter proseguire il viaggio.

Ovviamente si è trattato di un treno più corto, quindi molti pendolari sono rimasti in piedi.

La causa? A Caravaggio il capotreno è sceso dal treno per risolvere un problema tecnico, ma il macchinista è ripartito senza aspettarlo.

Io mi sforzo di alleggerire le disavventure che patiscono i viaggiatori della tratta Milano-Cremona, ma Trenord non mi dà soddisfazioni neanche qui e mi batte a mani basse inventandosi situazioni che neanche nei film di Stanlio&Ollio.

Così postava nei giorni scorsi sulla sua pagina Facebook Jacopo Bassi, consigliere regionale e … pendolare da ferrovia, quindi Eroe Post Moderno. Sveglia Trenord… siamo nel 2019!

stedano mauri

(Visited 24 times, 24 visits today)