Don Lorenzo Roncali: “Natale ci porti il dono di tornare a stupirci con la bellezza”

Don Lorenzo Roncali: “Natale ci porti il dono di tornare a stupirci con la bellezza”

Sì, social, sociale, rock, presente, sorridente, disponibile, appassionato, propositivo, vivo, aperto … tra e per la gente, don Lorenzo Roncali, parroco della parrocchia (cittadina cremasca) di San Bernardino Fuori le Mura – Vergonzana (quartiere tornato a illuminare, illuminandosi con lui) è decisamente sempre sul pezzo. E con lui … volentieri abbiamo scambiato quattro chiacchiere.

Siamo ormai tutti gourmet e attenti al cibo, eppure ci dimentichiamo, spesso e volentieri di avvicinarci al mistero intimo dell’Eucarestia, al “pane sacro” consacrato da Gesù durante la sua Ultima Cena…

Sì bisognerebbe riscoprire il sacramento della Confessione per avvicinarsi, accostarsi alla Comunione con Cristo, lui che col suo corpo ci ha donato la sua vita.

Natale, il tuo periodo dell’anno preferito, significa nella fattispecie anche i tuoi primi tre anni a San Bernardino.

E’ vero ed è una gioia pazzesca stare coi miei parrocchiani. Sai io propongo varie e tante cose: incontri, feste, appuntamenti, gite e lo faccio per far scoprire o riscoprire la voglia di stare insieme facendo comunità. Da qualche mese collaboriamo inoltre attivamente con Castelnuovo ed è un piacere pure questo aprirsi agli altri.

Sei il sacerdote dei giovani, tra i giovani… come li vedi questi ragazzi talvolta tanto bistrattati?

Penso sempre positivo, ho fiducia in loro e mi metto a disposizione ascoltandoli. Organizzo più pranzi, ogni settimana, invitando mediamente qui in parrocchia più o meno periodicamente in tutto una cinquantina di giovani. E tutti rispondono all’appello così come mi seguono nel mio progetto radiofonico a Radio Antenna 5 pensato proprio per il mondo giovanile. Se vuoi coinvolgere un ragazzo devi frequentare i posti che bazzica lui prestandogli ascolto e attenzione. Per questo quando posso frequento le feste in discoteca organizzate dallo Slu. Non sono male i giovani, diamogli opportunità, presenza e dialogo mettendoci in contatto interattivo.

A gennaio allora riprenderai lo spazio radiofonico sull’emittente diocesana? 

Sì tutti i mezzi, social, telefonia e internet, naturalmente compresi, servono per dialogare e ascoltare proficuamente.

Concludiamo con un bel messaggio natalizio?

Proprio come i pastori dinanzi alla grotta di Betlemme sarebbe bello se riscoprissimo il gusto di stupirci dinanzi alla bellezza e alle cose buone della vita che è un meraviglioso dono da vivere. E Crema in particolare di bellezze ne ha parecchie.

Stefano Mauri

(Visited 66 times, 66 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *