E le Furie rosse sono incazzate nere, Crema 1908 Aurora la storia infinita

E le Furie rosse sono incazzate nere, Crema 1908 Aurora la storia infinita

E adesso, alla faccia delle scuse che sarebbero state presentate al presidente cremino Chicco Zucchi, in riferimento all’ultima cena (evento finito addirittura sulle pagine della Gazzetta dello Sport) tra calciatori e tesserati del Crema e dell’Aurora, si è incazzata e di brutto, la società bresciana determinata, condizionale d’obbligo, a querelare, laddove ci fossero i presupposti, il team nerobianco cremino.

Il management calcistico di Travagliato non ha digerito il fatto che la conviviale incriminata, dalla dirigenza cremasca sia stata inquadrata come azioni di disturbo in vista della contesa agonistica datata 26 ottobre.

E sin qui il ragionamento non fa una piega perché se davvero il Crema oltre ai rumors aveva in mano le prove (ci sono o no?) del tentativo di un presunto raggiro, beh quantomeno doveva, per tempo, denunziare il tutto agli organi competenti.

In attesa di nuovi sviluppi (che questo football è talmente scremato che potrebbe succedere tutto, oppure … nulla) questo è quanto.

Stefano Mauri

—-

Comunicato Ufficiale diramato dalla società ASD F.C. Aurora Travagliato, inviato alle testate giornalistiche locali.

 
OGGETTO: REPLICA UFFICIALE DELLA ASD F.C. AURORA TRAVAGLIATO AL COMUNICATO STAMPA DELL’A.C. CREMA 1908 DEL 28.10.2014

 Travagliato (Bs), 03 novembre 2014 – Agli Organi di Informazione

In data 28.10.2014 la dirigenza della A. C. Crema 1908 ha emanato un comunicato ufficiale con cui imputa responsabilità della scrivente società per avere generato un’azione di disturbo della gara (partita) che si sarebbe svolta tra le due squadre in data 26.10.2014.

Si legge in detto comunicato, in sintesi, che:

– otto atleti della A.C. Crema 1908 venivano invitati ad una cena organizzata da Eugenio Mazzani (attualmente team manager dell’Aurora Travagliato, già team manager del Crema 1908 nella passata stagione);

– solo tre di questi atleti avrebbero ceduto alla “tentazione” di accettare l’invito di trascorrere la serata con gli avversari che avrebbero incontrato solo tre giorni più tardi;

– detti giocatori sarebbero stati quindi esclusi dalla formazione della squadra per la partita;

– l’aver contattato direttamente o indirettamente i giocatori da parte del sig. Mazzani avrebbe rappresentato un’azione di disturbo alla gara – non casuale;

– la condotta dell’esponente dell’Aurora Travagliato integrerebbe illecito sportivo.

Il comunicato stampa ha poi determinato l’apparizione di diversi articoli pubblicati sui principali Organi di Stampa territoriali e nazionali.

Per mezzo della presente comunicazione, la dirigenza della ASD F.C. Aurora Travagliato, eseguite le verifiche del caso, replica fermamente alle deduzioni della A.C. Crema 1908 negando gli addebiti, anzi osservando che i fatti da essa narrati, allo stato, sono privi di riscontro e lesivi dalla dignità e serietà di questa dirigenza, posto che ipotizzano un comportamento illecito del sig. Mazzani che, invece, nulla ha fatto di ciò che gli viene imputato.

La scrivente società, sia direttamente che per mezzo dei propri dirigenti, lungi dal aver mai posto in essere comportamenti e/o condotte scorrette verso i propri avversari e forte di una tradizione quasi secolare che la contraddistingue nel panorama sportivo del gioco calcio anche per la sua storia, i suoi successi e di suoi riconoscimenti, tutti ottenuti con lealtà, impegno e onestà, respinge con fermezza le accuse ed auspica che la Procura Federale, svolte le indagini del caso, convochi le società interessate per fare chiarezza sull’accaduto.

 

Nel contempo, la dirigenza di questa società, valutando come diffamatorie e gravemente lesive della propria dignità le imputazioni contenute nel comunicato qui censurato, si riserva azione legale verso la A.C. Crema 1908 sia in sede Federale, che in sede di Giustizia Ordinaria, al fine di accertare anche eventuali responsabilità penali e civili di quest’ultima.

Ne vogliano gli interessati prendere nota per le determinazioni del caso.

(Visited 39 times, 9 visits today)