E se dopo il sottopasso e il Velodromo (Chapeau) toccasse alla Pierina?

E se dopo il sottopasso e il Velodromo (Chapeau) toccasse alla Pierina?

Innanzitutto applausi, Chapeau e standing ovation al sindaco Stefania Bonaldi e alla sua giunta comunale che … ecco risolvere problemi, ehm … ex (quasi ormai) grattacapi quali il Velodromo da recuperare e il passaggio a livello sul viale di Santa Maria della Croce da progettare e costruire è tanta, ma veramente tanta roba. Eppure in silenzio, tessendo sinergie con Regione Lombardia, con altre istituzioni pubbliche, private e sportive, assessori comunali, consiglieri (comunali e regionali) sono riusciti a superare due grandi ostacoli.

A breve quindi tanto alla pista per biciclette (nascerà un impianto moderno e funzionale) quanto in zona barriere ferroviarie (ah quante code su quel benedetto viale) partiranno i cantieri, senza dimenticare quello già in opera dalle parti della stazione (e speriamo che Trenord metta in pista treni degni di tale nome e puntuali), inizieranno lavori edili straordinari per stravolgere, in chiave positiva, Crema, la capitale del Granducato del Tortello.

E … dato che al bello mai ci si abitua, considerando che il sindaco Bonaldi, l’assessore Fabio Bergamschi e i colleghi di giunta, da anni, finalmente in chiave moderna, riformista e propositiva stanno ripensando la nostra città, chissà… se è vero che l’appetito vien mangiando, magari pure l’area della Pierina, oggi area cupa, riuscirà a sperare in un pochino di luce, no?

Stefano Mauri

(Visited 34 times, 5 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *