“Faber a modo nostro” e ” Se non sono gigli..” De André e Anffas : un incontro possibile.

“Faber a modo nostro” e ” Se non sono gigli..”  De André e Anffas : un incontro possibile.

Due giorni per omaggiare la figura di Fabrizio De André nel ventennale della sua scomparsa.

I prossimi 28 e 29 settembre Crema ricorderà il cantautore genovese con due distinte iniziative che andranno in scena presso la tensostruttura di ANFFAS ONLUS, in via Mulini a Crema, quale manifestazioni collaterali alla decima edizione  di POLENTANFFAS 2019.

Siamo volutamente e assolutamente senza nessun tipo di sponsorizzazione, il nostro sostegno sarà chi ci donerà il regalo della sua presenza.

Si inizia sabato 28 settembre alle 21 con lo spettacolo “Faber a modo nostro”. Si tratta della nuova produzione teatrale della compagnia Tracce d’arte che vede coinvolti nelle proprie fila i ragazzi di ben  cinque centri del cremasco che si occupano di disabilità. Sul palco ragazzi ed educatori per un lavoro che mette in scena una particolare rilettura di alcuni brani di De André prendendo spunto dal testo per avviare un lavoro di analisi. Ne scaturisce così un immaginario viaggio nei mondi del cantautore. Il lavoro si basa su una serie di improvvisazioni scaturite dalla semplice lettura dei brani e l’ascolto di canzoni, ed il risultato a volte si stacca dal reale significato del brano stesso per dare spazio ad una nuova rilettura artistica.

La compagnia Tracce D’arte conta ormai oltre trenta attori ed ha superato il decimo anno di attività; la peculiarità del gruppo è il lavoro di rete che sta alla base del progetto stesso, facendo propria una citazione di Grotowski: “il teatro non è indispensabile ma serve a superare le barriere tra te e me”, divenendo così  un esempio di Teatro Sociale nella sua  espressione più  vera. Conduttore del progetto è il formatore di teatro sociale e regista Max Bozzoni, mentre i centri coinvolti sono: Lo Scricciolo di Fiesco, il Seme di Castelleone, il Centro Primavera di Camisano, l’Anffas di Crema e Camminiamo Insieme di Rivolta d’adda.

 

Appuntamento molto particolare invece fissato per domenica 29 settembre. La giornata infatti proporrà una vera maratona dedicata a De André con 9 ore di musica e racconti che prederanno il via dalle 15.00 per concludersi alle 23.30 circa.

Tanti gli ospiti che si susseguiranno sul palco di via Mulini. Ognuno con la sua personale visione del cantautore genovese. The Clown & the Joker, Chiara Marchesi, le Allieve della professoressa Jessica Sole Negri dell’Istituto musicale Folcioni, i Nuvola Rossa, EliRoMaGio ovvero un particolare quartetto formato da Elisa Tagliati, Roberto Nassini, Massimo Lanfredi e Gio Bressanelli, Fernando Tovo con Paolo Agrati, Lorenzo Monguzzi con Andrea Marinaro e per finire l’Orchestrina del suonatore Jones di Renato Franchi.

Non sono escluse sorprese dell’ultima ora.

La giornata sarà condotta e inframezzata da interventi letterari da Maurizio Telli (autore di Un ombrello di eternità) e Emanuele Mandelli (giornalista e blogger cremasco). L’ingresso è libero e durante la manifestazione sarà attivo un servizio di ristoro. Il ricavato delle giornate sarà devoluto a favore del progetto Io Abito di Anffas Onlus Crema.

(Visited 16 times, 16 visits today)