Federico Cantoni: e … se la crisi migliorasse il calcio premiando chi ne capisce?

Federico Cantoni: e … se la crisi migliorasse il calcio premiando chi ne capisce?

Quindi la vittoria del campionato di Prima Categoria dodici mesi fa e, il secondo posto, a due punti dalla capolista San Giuliano, con relativa sospensione del torneo di Promozione lo scorso mese di marzo, causa epidemia da Cornavirus, ecco, non sono bastati a mister Federico Cantoni, allenatore capace e appassionato, per meritarsi la conferma sulla panchina della Soresinese. Mah… Noi col Pinturicchio del calcio lombardo, volentieri abbiamo fatto due chiacchiere…

Ma non avevi proprio sentito nessuno, in tutto questo tempo di riposo forzato, da Soresina?

No e questo comportamento mi ha insospettito. L’anno scorso la conferma era arrivata addirittura a febbraio; così il non aver sentito e visto nessun dirigente per settimane, alla fine, oltre a suonarmi strano, ecco ha preceduto il fatto di non essere stato confermato. Ma il football è pure questo.

Hai già ricevuto proposte?

Non ancora…

La crisi economica provocata dalla pandemia causa Covid-19 rischia di ridimensionare pesantemente il football dilettantistico italico…

Inevitabilmente sì, del resto a queste latitudini le società vivono anche di piccoli sponsor e pochi finanziamenti, ergo, se girano meno soldi, queste entrate spariscono. Da questa oggettive difficoltà tuttavia, il sistema, beh potrebbe trarre giovamento se, a fare calcio, insieme a chi ci mette i quattrini, restino in ballo coloro hanno idee, passione, voglia di fare, conoscenza della materia e cuore. Ma magari la mia è solo un’utopia.

La serie A è pronta a ripartire…

E dal mio punto di vista tecnico cambierà tutto poiché valori, nuovo approccio alla ripartenza, stimoli e situazioni porteranno all’inizio di un nuovo mini campionato a parte. Per questo oserei dire che, tale ripartenza, in un certo modo, mi si conceda il termine forte, finirò col “falsare” quanto visto in campo sino a tre mesi fa.

La Cremonese era partita per provare a tornare in serie A, ora deve pensare a salvarsi…

Film già visto: spesso a Cremona si punta in alto, per poi cambiare prospettive cammin facendo.

La Pergolettese in serie C dovrà fare i playout per giocarsi la salvezza…

Decisione sorprendente pensavo fossero chiusi i giochi per la Lega Pro, invece si ritornerà a giocare per pochissime partite. Già ma con che spirito?

stefano mauri

 

(Visited 133 times, 133 visits today)