Francesco Martelli, il mondo corre veloce, il Cremasco è rimasto indietro

Francesco Martelli, il mondo corre veloce, il Cremasco è rimasto indietro

Pubblichiamo uno stralcio di un’intervista a Francesco Martelli, già ospitata sul blog ViviCrema ma di grande attualità (www.vivicrema.com). Nella fattispecie si parla di football, ma il calcio è pur sempre, in un certo senso, metafora di vita, ergo il significato della frase (attualissima) di Martelli: “Il mondo corre veloce, il Cremasco è rimasto indietro”, beh è globale che ormai Lodi e Treviglio, in generale, corrono più di Crema. Francesco Martelli, ex politico nostrano (area centro destra), ex consigliere comunale, ex nottologo ed ex calciofilo oggi vive e lavora a Milano. La sua intelligenza manca assai al Cremasco. Ma leggiamo quanto segue e meditiamo.

Da ex presidente della Polisportiva San Francesco (club oggi purtroppo sparito) ti manca il football cremasco? Sistema calcistico quello nostrano in crisi con la Pergolettese retrocessa (ora milita nel Cnd torneo che … forse nessuno vuole vincere).

Per quanto riguarda il San Francesco si è ritirata, dopo 50 anni di onoratissimo e splendido servizio, la vecchia guardia dirigenziale che aveva fondato la società. La loro eredità comunque è viva e inserita nella nuova società dell’Oratorio Sabbioni. Molte delle innovazioni portate ai miei tempi, penso ad esempio alla pallavolo, sono ancora vivissime. Quanto alle grandi squadre, la crisi del calcio rispecchia la crisi del tessuto economico di un territorio. E’ innegabile che Crema e il cremasco non stiano attraversando il loro periodo migliore, lo percepisco chiaramente quando giro dalle vostre parti, forse in passato abbiamo tutti peccato un po’ troppo di superbia e autoreferenzialità. Il mondo corre veloce, il Cremasco è rimasto indietro.

Stefano Mauri

(Visited 117 times, 25 visits today)