Governatore Fontana: ok il voto per anziani e disabili è un vezzo. Ora ci parli però anche di Trenord e della non scuola di CL, no?

Governatore Fontana: ok il voto per anziani e disabili è un vezzo. Ora ci parli però anche di Trenord e della non scuola di CL, no?

Con stupore, per vedere l’effetto che avrebbe fatto, oppure perché davvero colpito nell’animo da cotanta, allarmata, precettata partecipazione (in fondo, il Partito Democratico in Emilia Romagna ha vinto, ma non convinto), commentando la sconfitta, (con onore che non è stata una disfatta), del suo capitano

(l’iniziale maiuscola, per quanto mi riguarda la merita soltanto solo Gaetano Scirea, ndr) Salvini in Emilia Romagna, il Governatore (quindi ogni tanto parla) della Lombardia Fontana ha detto che per far vincere Bonaccini, le forze sinistre hanno portato in massa vecchi, bambini (ah no, i pargoli non votano) e disabili ai seggi. Per carità, convinto lui, della sua lettura… contenti tutti, no? Detto ciò, dato che ha il dono della parola, dall’erede di Bob Maroni (ma che fine ha fatto?) male non sarebbe capire il suo pensiero in merito a due questioni cremasche un tantino particolari.

La prima è relativa (anche se ad onor del vero nella fattispecie dalle parti del Pirellone, oggi forse in merito possono poco) al passato (il poc’anzi menzionato Maroni comunque tra ex Tribunale e ex Scuola di CL qualcosina aveva sussurrato), al presente e al futuro della cosiddetta, “Non Scuola di Cielle” ai Sabbioni di Crema, ecomostro infestato da spiriti e spettri.

Da Fontana poi gradiremmo sapere cosa ne pensa della sgangherata tratta ferroviaria Cremona – Treviglio – Milano.

stefano mauri

(Visited 41 times, 41 visits today)