I treni che non ci sono, lavori in stazione e biciclette (e pedoni) nel Granducato

I treni che non ci sono, lavori in stazione e biciclette (e pedoni) nel Granducato

Allora per carità … ben vengano i lavori tesi a riqualificare la zona, diciamo un tantino trascurata, della stazione centrale (nome che è tutto un programma) di Crema. E … soprattutto sia benedetto il sottopassaggio sul viale di Santa Maria, località quella dove il traffico è … lento, maledettamente lento.

Ciò detto però, parallelamente alla riqualificazione (ancora complimenti all’assessore Fabio Bergamaschi) dell’intera area in chiave moderna è auspicabile arrivino (anche) treni moderni, puliti, efficienti, sicuri e puntuali da mettere poi sulle rotaie perché altrimenti, la stazione riammodernata ecco rischia di trasformarsi in una cattedrale nel deserto, no?

Cosa fare nel proposito? Occorre smuovere mari e monti affinché Regione Lombardia e soprattutto Trenord si mettano una mano sul cuore e una sul portafoglio e sbloccare una situazione da secoli stagnante.

Ah … il “Governo del Popolo”, quindi la Lega Lombarda e i 5 Stelle cosa pensano di questa assurda situazione tipicamente cremasca e italiana? Il quesito è lecito poiché i pentastellati pare non disdegnino il ritorno dell’ipotesi della metropolitana leggera: progetto questo che per costi, strategie e pensieri però potrebbe cozzare col ripensamento della tratta ferroviaria e i suoi oneri, no? E la Lega, partito tradizionalmente ben inserito nel sistema trasporti lombardo, che ne pensa?

Dulcis in fundo, restando in ambito modalità, un quesitone ai ciclisti del Granducato del Tortello, spesso e volentieri veri e propri temerari coraggiosi a districarsi tra sensi unici, attraversamenti (leciti o meno, su apposite strisce e anche no) veloci da record dell’ora e altre acrobazie. Ebbene… perché lo fate? E i pedoni cremaschi sono disciplinati o … discoli come solo certi automobilisti sempre al telefonino?

Stefano Mauri

(Visited 44 times, 5 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *