Il dopo Casaleggio vede Danilo Toninelli nel ruolo di colonnello del Movimento 5 Stelle 2.0

Il dopo Casaleggio vede Danilo Toninelli nel ruolo di colonnello del Movimento 5 Stelle 2.0

E’ brutto fare una analisi politica su un lutto. Ma la morte di Gianroberto Casaleggio apre una nuova fase anche nel Movimento 5 Stelle. Stamattina su La Repubblica dopo i pezzi di cordoglio c’è l’immancabile pezzo sui retroscena che racconta come di fatto sia già partita la corsa alla successione. Quattro nomi in pole position: il figlio Davide Casaleggio e poi Luigi Di Maio, Alessandro Di battista e Roberto Fico.

Di Maio è stato il primo ad apparire sulla scena ieri, a Milano in ospedale, assieme al figlio, ed è considerato capofila della cordata vincente. Con Di Maio Repubblica accredita un paio di nomi dell’area lealista che potrebbero diventare ancor più di prima fila nel M5s 2.0. Il primo ad essere citato è il cremasco Danilo Toninelli che sin dalla sua elezione ha piano piano trovato un suo spazio nel movimento.

Mai fuori posto, mai in fase di rottura, telegenico, preparato, si è cimentato nell’area legge elettorale, nonostante le critiche degli altri parlamentari cremaschi ha un suo modo di essere presente sul territorio. Lo avevamo già, scherzosamente, accreditato come ministro in un eventuale governo pentastellato.

Ieri, sul Frecciarossa Roma –Milano che l’ha portato al capezzale del guru scomparso, Beppe Grillo ha dichiarato: “Ora vinciamo le politiche o e meglio lasciare tutto”, pare un po’ il o la va o la spacca. Ha suscitato polemiche la domanda di Libero su quanti voti porterà il lutto in casa 5 stelle questo lutto, così come ne ha suscitate ancor di più la vignetta di Vauro che vede un Beppe Grillo come un burattino a fili tagliati.

Ma di fatto sono due considerazioni da fare. Grillo tornerà al suo posto di leader maximo? Se si con quali direttive? Pare più probabile che il movimento venga preso per mano da quelli cresciuti in questi anni di presenza a Roma, tra cui appunto il cremasco Toninelli, e che si concretizzi del tutto la profezia di Casaleggio della democrazia dal basso, infatti da ieri è on line la piattaforma Rosseau, tanto discussa e tanto attesa, che permette ai militanti di discutere tra loro.

Emanuele Mandelli

(Visited 262 times, 22 visits today)