Il Pergo fa fatica nell’ impegnativa categoria, ma non si sputa su chi fa sognare

Il Pergo fa fatica nell’ impegnativa categoria, ma non si sputa su chi fa sognare

Sì in serie C la Pergolettese fa fatica a entrare, col piglio giusto, nella nuova dimensione agonistica. E lo testimonia la classifica da Playout (sarà dura salvare la pellaccia, ma lo si sapeva) e il Ko dello scorso weekend nella sfida diretta salvezza col tosto Lecco.

Il presidente Massimiliano Marinelli e il Deus Ex Machina Cesare Fogliazza (è un grande calciofilo, ma si sta tancando di fare football a Crema. Se molla chi arriverà al suo posto?), appassionati, sinceri, generosi (cosa fare football) ce la stanno mettendo tutta per alimentare il sogno (lo diciamo da anni: considerando i tempi, fare il professionismo calcistico nel Granducato del Tortello, oggi per come si è messi è tanta, forse troppa roba, ndr) conquistato lo scorso mese di maggio nello spareggio col Modena.

E … beh se da un lato è giusto criticare, basta non esagerare nei toni e nei modi, d’altro canto esasperare le critiche o peggio ancora insultare chi ha fatto sognare i tifosi (sempre pochi rispetto ai bei tempi andati, che il Voltini spesso è spoglio, ndr) e la città vincendo recentissimamente un campionato, mah … suona assai stonato, no?

Domenica sulle cremasche rive del fiume Serio arriva la quotatissima Pro Vercelli, match complicato, da affrontare col piglio giusto, magari mantenendo il modulo (4-3-3) che tanto ha giovato alla causa “cannibale”. Più del modulo comunque conterà l’atteggiamento: quello in campo e quello sugli spalti.

stefano mauri

 

(Visited 17 times, 17 visits today)