Il presidente del Coni Malagò visita le struttura del Crema e Della Frera e i tifosi del Pergo insorgono

Il presidente del Coni Malagò visita le struttura del Crema e Della Frera e i tifosi del Pergo insorgono

Invitato (Walter Della Frera dixit) dall’amministrazione comunale alla cerimonia di chiusura di “Crema città europea dello sport”, il presidente del Coni Giovanni Malagò, prima di presentarsi sul luogo della cerimonia, beh si è concesso una visita (imprevista o imbeccata?), accompagnato dai dirigenti nerobianchi (compreso ovviamente il presidentissimo Enrico Zucchi) ed entourage, al centro sportivo – sociale (un gioiello con importanti finalità socio benefiche) cremino del San Luigi e a quanto pare al Velodromo.

Ebbene, via social (Facebook), sulla pagina ad hoc “Io tifo Pergolettese”, alcuni sostenitori gialloblù e Walter Della Frera, più o meno risentiti ecco hanno fatto presente che il presidente Malagò forse poteva concedere visita anche al Polisportivo Bertolotti (recuperato alla grande dal deus ex machina canarino Cesare Fogliazza), impianto questo dedicato a un grande calciofilo cremasco, tra l’altro Stella Coni alla stregua dell’Ac Crema 1908. Significativi i seguenti post in merito di Walter Della Frera, consigliere comunale delegato allo sport: “Io e il Sindaco lo aspettavamo in Palestra. Qualcun altro a nostra insaputa ha organizzato la visita”, ad onore del vero Malagò ha parlato della squadra degli ipovedenti, “In ogni caso il presidente Malagò è venuto a Crema grazie a questa Amministrazione (a me e al sindaco in persona) e a Cces (non so altrimenti quando avremmo visto a Crema il presidente del Coni). Correttezza avrebbe voluto che almeno uno di noi due fosse stato invitato ad accompagnare il Presiedente in queste visite”.

Importante nota a margine: i collaboratori del presidente Zucchi e lo stesso Zucchi hanno parlato di casualità nello spiegare i motivi della visita (a detta loro quindi improvvisa o imprevista) di Malagò al San Luigi. Qualche tifoso del Pergo invece parla apertamente di campagna elettorale iniziata e di ruffianaggine cremina. Altri hanno tirato fuori la storia strana, per certi aspetti tuttora da chiarire, della Pierina (ove il centro poi sorto al San Luigi doveva sorgere). E in tal senso, Della Frera, tramite post ha queste idee: “Non è esatto dire che il Comune aveva bocciato il progetto della Pierina. Semplicemente che il Comune aveva presentato un suo progetto per la stazione e il Crema, come ha presentato il progetto San Luigi, avrebbe potuto benissimo continuare a presentare il progetto Pierina e invece ha preferito fare un’altra scelta. Come sono stati approvati entrami i progetti attuali, sarebbero stati approvati anche Stazione e Pierina (se il progetto aveva le gambe per essere sostenuto …)”.

Stefano Mauri

 

(Visited 47 times, 17 visits today)