Il punto di Mirko Treviglio, la Città Giocattolo e la spazzatura

Il punto di Mirko Treviglio, la Città Giocattolo e la spazzatura

E se si buttasse tutta l’economia cittadina sui rifiuti? Tutto questo parlare di immondizia nelle segrete stanze del palazzo sta facendo venire strane idee ai nostri amici amministratori. Il business sarebbe enorme. Raccogliere immondizia da tutta Italia e incenerirla per ottenere energia dalla combustione. Si fa.

Il problema è che in Regione la linea è quella di non costruire più inceneritori. Il Lungo che improvvisamente ha scoperto un’anima ecologista da un po’ si batte contro immondizia, inceneritori, muffa, sporcizia varia. Assieme a Bibi&Bibò e il Cattocomunista hanno presentato una mozione detta Anitra Wc per dare una spinta alla differenziata spinta. Altro che il porta a porta. Un sistema a punti premierà i cittadini che porteranno l’immondizia differenziata al 100 per 100 presso le piattaforme di smaltimento.

Ma non basta. Si chiede di fare arrivare nella Città Giocattolo la spazzatura non differenziata dalle altre città e di darla in conto lavorazione ai pensionati e ai disoccupati. Una linea geniale che è stata inspiegabilmente bocciata dalla corrente anti ecologista della maggioranza. Incenerire e inceneriremo. Meglio rilevare tutto il rilevabile da tutta Italia, farsi pagare e produrre anche  dell’energia. “Tutto sanissimo”, ha spiegato Rasputin mentre era in fila allo sportello per il cambio di residenza. Ma rimane il problema della linea regionale.

Per questo si sussurra che al prossimo consiglio comunale passerà un emendamento per restaurare l’antica Repubblica di Crema. La cosa darebbe anche parecchi sgravi fiscali.

Mirko Treviglio

(Visited 32 times, 7 visits today)