Il regista Saccomano: Nero Fiorentino e la pista inedita sul Mostro di Firenze

Il regista Saccomano:  Nero Fiorentino e la pista inedita sul Mostro di Firenze

Regista, scrittore, autore, criminologo, critico musicale e cinematografico, sceneggiatore, esperto di Mistery, Ufo e fenomeni paranormali: queste e tante altre cose interessanti è il cremasco d’adozione Gianpaolo Saccomano, persona straordinaria sempre sul pezzo in procinto di lanciare la sua ultima fatica televisiva – cinematografica. Sì, Nero Fiorentino, tv-film appunto diretto da Saccomano (e nel cast ci sono pure attori cremaschi) debutterà, in forma un pochino particolare, venerdì 26 luglio a Bobbio, nel Piacentino. Lunedì 23 settembre poi, tutti a Cremona, al teatro Filo per il vero debutto della piccola, dedicata al famigerato caso del Mostro di Firenze, firmata dal bravissimo Saccomano. E con lui siamo tornati a scambiare due parole.

Finalmente ci siamo, quindi, Nero Fiorentino è in uscita…

Allora il 26 luglio a Bobbio, citta del Film Festival tra l’altro, presso il cinema Le Grazie alle 21, con ospiti quali Giorgio Lambri (giornalista che seguì il caso, ndr), il ricercatore ed esperto in materia Diego Terranova, la sensitiva Emanuela Mitraglia e Alberto Negri dedicheremo una serata – dibattito al lungometraggio. E non mancheranno le proiezioni di ampi spezzoni dello stesso.

Sbaglio o lancerai, con Nero Fiorentino, anche una tua tesi su chi potrebbe essere il mostro?

Esattamente e … vedrete apriremo scenari inediti, squarcianti, illuminanti.

Come mai hai deciso di girare un film sul Mostro di Firenze…

Per raccontare l’allarme sociale, con coppie terrorizzate che tra il 1968 e il 1985, in provincia di Firenze, terrorizzate avevano il terrore di uscire e appartarsi la sera. Quello fu un caso tremendo, unico, maledettamente drammatico.

Senti ma hai ricevuto censure o pressioni in vista dell’imminente uscita di Nero Fiorentino?

No per il momento tutto tace.

Stefano mauri

(Visited 63 times, 63 visits today)