Sul numero in edicola di Classix la rivista bimestrale dedicata al rock classico, si trova un bello speciale sui dischi fondamentali del progressive rock italiano. Ebbene nella tabella Classixgraphy stilata da Gianni Della Cioppa trova posto il Saltaranocchio, l’unico disco dei cremaschi Piazza delle Erbe, oggi purtroppo introvabile. Ecco la recensione della rivista:

Sorta di ensemble allargato, più che vera e propria band, i Piazza delle Erbe si formano a Crema nel 1971, tre anni dopo compongono le musiche per Saltaranocchio, piece teatrale tratta da un racconto di Edgar Allan Poe e messa in scena dalla compagnia Teatro Zero. Questo lavoro gli permette di essere selezionati al terzo Festival d’avanguardia e nuove tendenze di Napoli del 1973 dove con un repertorio acustico e variegato, incentrato sull’ampio utilizzo di voci e cori, riscuotono buon successo. Nel 1976 scrivono ed eseguono le musiche per un altro spettacolo teatrale, il Doctor Faustos di Christopher Marlowe. Un anno dopo registrano e pubblicano Saltaranocchio che resterà la loro unica testimonianza discografica amata dal popolo prg per la sua leggerezza ed originalità. Il disco è prodotto da violinista Lucio violino Fabbri, che partecipa anca ad alcune canzoni per poi insediarsi nella Pfm.

(Visited 97 times, 53 visits today)
Share