Il sindaco febbricitante non si presenta alle premiazioni della Maratonina, secondo Agazzi malattia strategica

Il sindaco febbricitante non si presenta alle premiazioni della Maratonina, secondo Agazzi malattia strategica

A pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Lo diceva Giulio Andreotti. Il buon Antonio Agazzi, che del buon Giulio è alla fine un ottimo allievo, ha sparato una delle sue bordate su Facebook:

Maratonina e Marian Ten: oltre 2500 partecipanti, con atleti di profilo mondiale, gara riconosciuta dalla Fidal come prova…nazionale, di grande richiamo anche dal punto di vista non agonistico… Nessun commento o apprezzamento dal Sindaco di Crema – che non vi ha presenziato, quest’anno, per indisposizione, ha fatto sapere… -; nessun ringraziamento all’organizzazione, almeno sul Suo profilo facebook,…mentre presenza e formale ringraziamento – leggibile su facebook – per l’Aperirunning di ieri sera, in occasione della Giornata di sensibilizzazione contro la violenza nei confronti delle donne… Un dubbio: Domenica il Sindaco avrà avuto una ‘malattia diplomatica’, per non rischiare il bis dello scorso anno con qualche atleta di fede islamica…non proprio desideroso di farsi premiare da un Sindaco donna? Una fuga, quindi? 🙂

Ad ora è arrivata solo la risposta sdegnata di Walter Della Frera, delegato allo sport del comune di Crema:

Antonio d’accordo sulla mancanze di commento da patte del sindaco anche se il suo apprezzamento della maratonina e della bravura degli organizzatori non è mai mancato in altre occasioni ufficiali. Ma andare a pensare a una malattia diplomatica che invece io poso testimoniare come vera, mi sembra una cattiveria degna della peggior politica che non ti si addice.

Intanto uno degli organizzatori, Franco Pilenga, mette un Like allo status di Agazzi e condivide il post. Come dire, avvalla l’ipotesi della malattia diplomatica.

em

(Visited 54 times, 4 visits today)