Il Tapiro di Antonio Agazzi stempera quest’estate cremasca ed esalta un’opposizione squarciante con lui e …

Il Tapiro di Antonio Agazzi stempera quest’estate cremasca ed esalta un’opposizione squarciante con lui e …

Allora fa simpatica leggerezza e, soprattutto, beh mitiga questa torrida (per l’afa) estate cremasca il Tapiro d’Oro consegnato dal Mastino dell’Opposizione Antonio Agazzi all’assessore Commercio – Ambiente Matteo Gramignoli. Perché questo dono consegnato lunedì scorso nell’ambito del consiglio comunale del 29 luglio? C’entra ovviamente la questione “Giacomo”, vale a dire il Dj Ciclista silenziato, d’ufficio, il quale (appunto) tra giorni silenziati e musica poi riabilitata ha illuminato questo altrimenti stralunato mese di luglio. Chapeau comunque ad Antonio Agazzi, politico di razza che l’opposizione… sa fare. Del resto se non ci fosse, Agazzi (lui con Simone Beretta e Manuel Draghetti riescono a “opporsi” costruttivamente) bisognerebbe inventarlo che … del Granducato del Tortello è simbolo e martello, l’Antonio, con le sue socialsegnalazioni martellanti. Ciò detto ora basta essere leggeri, con la speranza che dai Tre Moschettieri (Beretta, Agazzi, Draghetti) qualche altro consigliere di minoranza prenda spunto che passati i Tapiri continuano a tenere banco altre questioni “pensanti” da approfondire, no?

Stefano Mauri

(Visited 63 times, 63 visits today)