Il terrore non ferma la musica, Sussurrandom e Sussurradio vicino a Parigi

Il terrore non ferma la musica, Sussurrandom e Sussurradio vicino a Parigi

Non amo il calcio, meno che meno andare in uno stadio. La manifestazioni politiche sono affascinanti ma mi inquietano. La mia idea di folla sicura e tranquilla sono i concerti. Quando sono tornato dal bagno di folla del concerto degli Ac/Dc ad Imola, 92 mila persone, qualcuno mi ha chiesto se avessi avuto paura in qualche modo a stare in una così vasta folla. No. Non mi fa paura stare in una folla di gente che aspetta della musica.
Ecco perchè la carneficina di Parigi, sopratutto la parte avvenuta dentro a Le Bataclan, dove 1500 persone stavano godendosi un concerto rock, degli Eagles of Death Metal, mi spaventa e fa orrore. Giusto una settimana fa esatta stavo tra circa un numero simile di persone, in un club simile, per un concerto simile.
Non mi sono sentito neppure un secondo in ansia, e chi mi conosce sa che lo sono in alcune situazioni. Allora basta. Nessun’altra considerazione. Abbiamo deciso con gli amici che gestiscono la parte musicale del sito di dedicare i prossimi giorni semplicemente al concetto di musica. Perchè nessuno ridurrà la musica al silenzio.
Fateci compagnia su Sussurradio a partire da adesso. Se avete rischieste fatecele sapere. Stiamo vicini e ascoltiamo della musica. Ah, statsera in piazza Duomo dalle 18 c’è un presidio spontaneo per dire no alla violenza. Servirà a poco ma ci saremo. Se tutti quelli che vorranno passare volessero portare un disco che amano sarebbe bello.

Emanuele Mandelli

(Visited 24 times, 6 visits today)