Innamorarsi di Crema, da Regione Lombardia 89 mila euro per un progetto turistico internazionale  

Innamorarsi di Crema, da Regione Lombardia 89 mila euro per un progetto turistico internazionale   

Il Comune di Crema, capofila di una partnership con i Comuni di Capralba, Moscazzano, Pandino e Rivolta d’Adda e gli enti di gestione dei Parchi Serio e Adda sud, ha ospitato oggi l’Assessore regionale a Turismo, marketing territoriale e moda, Lara Magoni, che si è voluta complimentare per la vittoria del bando “Viaggio in Lombardia” grazie al progetto “Innamorarsi di Crema: sulle tracce di Elio e Olivero nei luoghi del film premio Oscar ‘Call me by your name’”.

Regione Lombardia finanzierà con 89 mila un percorso, incardinato sui luoghi principali del celebre film di Luca Guadagnino, che intende portare nel 2020 l’accoglienza e la proposta turistica ad un livello ancora superiore, facendosi forza di quanto già guadagnato in visibilità negli ultimi due anni e di quanto appreso delle richieste e degli interessi di chi seguendo le orme dei protagonisti di “Chiamami col tuo nome” cerca una esperienza turistica a tutto tondo.

 

Desidero ringraziare i promotori di questo progetto, capaci di trasmettere emozioni e di vincere facendo squadra”, ha esordito l’assessore Lara Magoni in conferenza stampa. “Si tratta di un’iniziativa di marketing territoriale di notevole impatto, legata al Genius loci del territorio cremasco. Il cineturismo al giorno d’oggi sta assumendo un ruolo sempre più importante nella promozione locale. Anche perché il turismo sta cambiando: oggi il visitatore è colto, intelligente e vuole vivere esperienze uniche, da ricordare nel tempo. Tutto viaggia sul digitale e grazie alla bellezza del film di Guadagnino, Crema e i suoi luoghi hanno assunto un’identità ancora più forte, dimostrando di avere tutte le carte in regola per diventare una perla del turismo della Lombardia. Tra l’atro, il progetto ‘Innamorarsi di Crema’ è il classico esempio di come si debba lavorare in sinergia, sindaci ed enti territoriali, per ottenere risultati concreti: ancora una volta i Comuni e gli enti territoriali cremaschi hanno colto il senso di un bando che sostiene in maniera concreta tanti borghi lombardi nelle loro attività di promozione territoriale. Viaggio #inLombardia è uno strumento particolarmente apprezzato dagli enti locali proprio perché rende i territori i veri protagonisti della loro attrattività”.

 

Conosciamo bene l’assessore Magoni, la sua genuina attitudine ad essere così vicina ai territori”, ha commentato il sindaco Stefania Bonaldi. “La sua presenza ci onora, così come ci inorgoglisce avere vinto questo bando, a riprova di quanto lavorano bene i nostri uffici e di quanto l’intuizione originaria di aver promosso una relazione speciale tra questo film e la città ha portato frutti straordinari”.

Avere vinto questo bando ci consentirà di lavorare in modo sistematico”, ha spiegato Emanuela Nichetti, assessore alla Cultura, Turismo e Pari Opportunità del Comune di Crema. “Crema è stata scoperta grazie al film, il turismo straniero proviene da più di sessanta nazioni, di fatto siamo entrati in una nuova era, ma per stare al passo è necessario occuparsi di formazione del personale, dei commercianti, di realizzare campagne su target internazionali, essere presenti alla convention, lavorare anche su un turismo sostenibile, dolce, green. Come dimostra il forte coinvolgimento anche dei parchi, attraversati dai turisti quando vengono qui per rivivere le emozioni del film”.

IL PROGETTO IN NUMERI E OBIETTIVI

 

Percorso turistico sui luoghi del film Call me by your name

Definizione del target: cineturismo internazionale e turismo LGBT

Investimento: 127 mila euro

Finanziamento regionale: 89 mila euro

Partner: Comune di Crema (ente capofila), Comune di Moscazzano, Comune di Rivolta d’Adda, Comune di Capralba, Parco del Serio, Parco Adda sud.

 

Sette azioni previste:

  1. Mappatura di tutte le location e definizioni dei percorsi urbano ed extraurbano – tracciati con pannelli brandizzati e comunicati attraverso uno specifico sito turistico;
  2. Riproduzione delle scenografie del film laddove possibile
  3. Coinvolgimento delle attività commerciali, dai noleggiati ai ristoranti, ai locali;
  4. Coordinamento con la Camera di Commercio e altre associazioni di categoria per un’adeguata formazione di tutti gli attori coinvolti. Storytelling funzionale da rivolgere ai turisti, informazioni su trama, personaggi, curiosità, descrizione del territorio e sue tradizioni gastronomiche e monumenti storico-artistici;
  5. Momenti di formazione e confronto in convention internazionali: Milano, 6/9 maggio 2020, LGBTQ Travel; Rimini, 14/16 OTTOBRE 2020 TTG Travel Experience. Workshop turistico a Cremona, Camera di commercio, ottobre 2020. In occasione della convention di maggio, i tour operator verranno a far visita alla città di Crema;
  6. Strategia di comunicazione: crossmediale, multilingua, affidata ad agenzie specializzate con uscite su stampa di settore;
  7. Monitoraggio: luglio e dicembre 2020.

 

(Visited 55 times, 55 visits today)