inPrimapagina prosegue il racconto a luci rosse da tabloid inglese (e ci entriamo anche noi)

Un direttore di banca, ripreso (filmato da un cellulare), con una dipendente e pizzicato coi pantaloni abbassati, la faretra impennata e… beh il resto possiamo solo immaginarlo.

Questi i contenuti dello scoop (e non è finita qui perché questa dovrebbe essere la prima puntata di una saga appassionante) caliente (complimenti) griffato da inPrimapagina, storico settimanale locale il cui archivio ricco e aggiornato (arrivano periodicamente foto, video, mail, soffiate e dritte) promette (cosa buona e giusta) altri pezzi scintillanti.

Stefano Mauri

La scorsa settimana il buon Stefano Mauri ha dato risalto allo scoop a luci rosse di InPrimapagina. Un direttore di banca ripreso con i pantaloni abbassati mentre beh… ricordate Clinton? Ecco. Usando un gergo un po’ pruriginoso e un po’ retrò avevamo detto si guarda dal buco della serratura, ovviamente non voleva essere una offesa al settimanale cremasco ma un complimento per lo scoop che farà parlare Crema per un bel po’.

Ebbene nella seconda puntata della saga anche Sussurrandom viene citato, peccato non per nome ma solo come generico blog (anche se viene fatto il nome del buon Mauri), ma fa nulla. Citato per avere ripreso l’articolo. Lo riprendiamo anche questa settimana. Loro proseguono, visto che il pezzo si chiude con un segue sul prossimo numero. Non gli roviniamo l’effetto riportando l’articolo per intero, ma neppure uno stralcio. Si fanno delle domande sensate e proseguono nel racconto, usando a tratti un linguaggio un po’ desueto (la faretra impennata è da antologia), ma raccontando con coraggio la notizia con uno stile da tabloid inglese che fa fare allo storico settimanale cremasco diretto da Rosa Massari Parati un bello scarto verso l’informazione da tre S.

Li seguiremo con molta curiosità…

em

(Visited 55 times, 9 visits today)