La Cremonese? Non tira più verso la porta avversaria. E sabato c’è l’Entella…

La Cremonese? Non tira più verso la porta avversaria. E sabato c’è l’Entella…

Lo 0 a 0 di sabato scorso tra la Cremonese e il Venezia? Un brutto, soprattutto per i grigiorossi (occhio alla classifica sempre più da playout), pareggio, coi padroni di casa cremonesi, ormai cronicamente restii a tirare verso la porta avversaria.

E … se non tiri, non segni.

E pensare che la Cremo del neo, anche se il suo è un fresco ritorno, trainer Rastelli (ma non è che con la difesa a 4, anziché a 3, e … mah con un nuovo assetto la squadra giostrerebbe meglio?), coi lagunari era partita benino.

Ma la scossa è durata appena una ventina, scarsa, di minuti. Poi la paura di rischiare, la staticità del centrocampo, unita alla poc’anzi menzionata sterilità offensiva, ecco hanno condizionato, in negativo, la prestazione di Ciofani (dov’è finito il bomber che vece grandi cose a Frosinone?) e soci.

Da salvare il debutto in porta del portiere Volpe al posto dell’infortunato (come il titolare del reparto Agazzi) Ravaglia.

E sabato alle ore 15, insidiosissima trasferta ligure per sfidare l’Entella. Assisteremo al debutto del neo acquisto, il promettente centrocampista di proprietà del Napoli, Gaetano? Lo scopriremo vivendo.

stefano mauri

 

(Visited 9 times, 9 visits today)