La poesia per Gloria Capitano: l’avvento suo Babar ha portato energia alla notte

La poesia per Gloria Capitano: l’avvento suo Babar ha portato energia alla notte

Babar Energia

 

C’era una volta

Quando la notte

Nel e del Granducato

Era magia avvolgente

Fuori, in periferia

Un locale: il Ritmia

Che metteva, travolgente

Un’alchimia di magia

Con Gloria al timone

Che tra una birra e un cocktail

Animava il bancone;

E sì, ai tempi

La movida nostrana

Attraeva, attirava

Muoveva e smuoveva

Mentre oggi

Un po’ tira a campare

Ma senza esagerare,

Un pochino vuole svoltare

Soprattutto ha voglia di cambiare,

Così dopo il Ritmia

Da gennaio

Colorata melodia

Gloria Capitano

Signora della Notte

Col Babar variopinto

Si propone di riportare

Al centro della notte

Una Crema viva

Tutta da godere

Babar Energia da assaporare

Stefano Mauri

 

 

 

(Visited 38 times, 5 visits today)