La poesia per il riordino garbato delle periferia che parla anche un po’ cremasco

La poesia per il riordino garbato delle periferia che parla anche un po’ cremasco

Garbatamente Timido 

 

(A Marco Ermentini: Eccellenza Cremasca nello Staff del Grande Renzo Piano )

 

 

Perché è anche

O meglio soprattutto

Nel riordino sereno

Garbatamente timido

Che piace e fa comunità,

Quella vera reale

Che le periferie

Di quest’Italia troppo virtuale

Piacevolmente rinascono

Intorno a case, fabbricati

E a qualcosa

Specialmente in grado

Di rendere un quartiere

Integralmente parte

Della sua città

Senza sofismi inutili,

Ma con tanta civiltà

21

(Visited 22 times, 7 visits today)