Mauro e la sua Micra, le vestaglie di Tezenis sporche di sugo e le giraffe alle medie Vailati

Mauro e la sua Micra, le vestaglie di Tezenis sporche di sugo e le giraffe alle medie Vailati

Ero li in cantina che provavo a disegnare la sagoma di Paolo Vallesi sul muro quando sento dei rumori che provengono dall’armadio.
Io comincio a correre in senso antiorario per un po’ di minuti e poi quando mi gira la testa apro l’armadio.
Apro le ante e ci trovo dentro un cinese abbastanza piccolino di statura ma piuttosto anzianotto che mi dice:
– Abbi pietà!
Io lo saluto e gli preparo una tazza di latte coi biscotti e gli do un po’ di pane duro che tenevo per i conigli.
Lui mi chiede se ho una vestaglia da prestargli che almeno si mette comodo.
Io sinceramente le avevo nell’armadio dove c’ era dentro lui ma ora non ci sono più’…quindi forse me le aveva buttate per stare più comodo.
Allora gli dico sedersi sulla sedia che vado da Tezenis a comprargliene un paio. Gli chiedo se mi da un panino duro dei conigli che gli avevo dato che mi è venuta fame ma lui mi dice di no.
Poco male ,dico.
Prendo la mia Micra e vado in centro . Al primo semaforo trovo un signore che mi da le riduzioni per il circo Togni, io declino l’invito ma lui con un innocenza quasi fanciullesca mi da una papina sulla nuca, mi dice che mi ama…poi si mette li con le braccia incrociate e mi scherza.
Appena il semaforo diventa verde io lo ringrazio e accelero imprecando.
Arrivo in via Mazzini ma non trovo parcheggio allora torno a casa e metto la Micra in garage e torno in centro a piedi
Entro da Tezenis e compro un paio di vestaglie, chiedo se me le sporcano con un po’ di sugo, la commessa accetta di buon grado ma mi fa pagare il supplemento.
Uscito dal negozio vedo passare un uomo brizzolato sui quaranta con un giraffino appena nato. Io abbasso lo sguardo ma lui si accorge e viene li a farmelo vedere da vicino.
_guarda io ho un giraffino ti piace più lui o ti piaccio più io?
Io non so cosa rispondere e gli dico che è una domanda difficile e dovrei fumare delle sigarette mentre ci penso. Allora lui cambia domanda e mi chiede se ho mai visto un uomo con un giraffino al guinzaglio tutti e due vestiti con delle vestaglie sporche di sugo.
Io per non fare la figura di quello che non li ha mai visti senza che si accorgano li vesto con le vestaglie che avevo appena comprato.

E dico :
-Certo!
Allora diventiamo amici, beviamo tanti caffè prenotiamo le ferie a Bibione pensione completa e decidiamo di iscriver il giraffino alle medie Vailati che a Crema son quelle più serie.
Poi arriva il tram allora ci salutiamo.
Torno a casa e trovo il cinese che mi sta tagliando le azalee.
Mi chiede se può indossare la vestaglia ma io ormai non l’avevo più.
Gli racconto della storia del tizio con il giraffino ma lui non mi crede.
Allora senza salutarmi esce di casa e se ne va, mi chiede i soldi per il biglietto del tram e mi lascia li solo come un moscardino.
Poco dopo passa il tram e il cinese ci sale. Va a sedersi nei posti dietro e li trova un signore con un giraffino entrambi con una vestaglia sporca di sugo.
Pochi giorni dopo mi arriva un telegramma da Hong Kong .
Lo leggo ed era del cinese che mi dice di chiamarsi Rosalba ..si scusava per non avermi creduto quel giorno. Poi però mi accorgo che il telegramma era a carico del destinatario e mi tocca pagare un sacco di soldi.
Li pago e con la moneta che il postino mi da di resto vado a comprare un po’ di pane fresco da far stantire per poi darlo ai conigli.
Quando torno a casa col pane mi accorgo di essermi chiuso fuori e non avere le chiavi allora vado a dormire in stazione.

Luc Merenda

(Visited 25 times, 5 visits today)