La Serie C è una “bella gatta da pelare”. Al Pergo servono tempo e uno stadio

La Serie C è una “bella gatta da pelare”. Al Pergo servono tempo e uno stadio

Sì… la Serie C, indubbiamente ecco rappresenta una bella gatta da pelare e a questa Pergolettese, temprata dalla D, ma relativamente poco abituata a queste latitudini, ecco serve tempo.

Dopo una Coppa Italia amara, per non dire amarissima, lo scorso weekend i gialloblù allenati da Mister Contini (conosce il football, è bravo, ha già vinto un campionato, ma è pur sempre alle prime vere esperienze in panchina, ndr) hanno perso pure a Como e domenica, allo stadio Voltini arriverà la Pistoiese, blasonata, esperta allenata da un certo Antonino Asta, trainer esperto assai.

Tra le altre cose, il general manager Cesere Fogliazza è pronto a tentare altri colpi al calciomercato, ma soprattutto, beh ai “canarini”, ribadiamolo occorre pazienza.

A proposito: lo stadio Giuseppe Voltini (ma rispetto ad altri impianti comunque è un gioiello, e sempre rispetto a certa concorrenza è analcolico nel senso che allorquando si giuoca, i tifosi non possono ebre alcolici, ndr) tra le altre cose anacronistico e poco adatto persino per le moderne riprese televisive, ormai è oggi poco funzionale.

Ok mancano i soldi nelle casse comunali, ma l’ideale, attivando nel caso un Project Financing e coinvolgendo, ovviamente, Ac Crema 1908 e Pergolettese, parrebbe giunto il momento quantomeno di sedersi intorno a un tavolo e ragionare sull’eventualità di dotare la città di una struttura moderna e nuova di zecca. No?

Stefano Mauri

(Visited 32 times, 32 visits today)