La Targa – Ricordo di Falcone e Borsellino va sistemata? Bergamaschi risponde

La Targa – Ricordo di Falcone e Borsellino va sistemata? Bergamaschi risponde

Allora mentre è uscito, per le edizioni Melampo, l’ultimo libro del cremasco Alex Corlazzoli “1992 sulle strade di Falcone e Borsellino”, una sorta di originalissima mappa letteraria per conoscere, in modo speciale, alternativo, mai banale, insomma … “alla Corlazzoli” certe storie e certi aspetti legati al prima e al dopo per così dire “Falcone – Borsellino”, ecco lo sguardo è caduto sulla targa cittadina che, appunto e proprio a Crema, omaggia la memoria dei due grandi italiani (traditi ahinoi da certi aspetti deviati delle istituzioni) caduti perché credendoci, con passione e attenzione facevano il loro lavoro. Ecco, la fatica letteraria di Corlazzoli racconta anche degli atti vandalici ripetuti e vigliacchi, perpetrati periodicamente ai danni delle statue che, a Palermo, ricordano i due grandissimi magistrati. Ora, in terra cremasca sicuramente, per carità, non si tratta di vandalismo, ma la targa, la lapide celebrativa, provata dal tempo, certamente necessiterebbe di una bella opera di lifting e manutenzione ordinaria. No?

Interpellato a tal proposito e via WhatsApp, la tecnologia è sempre utile, l’assessore Fabio Bergamaschi, specificando come altre targhe celebrative avrebbero bisogno di manutenzione, con la consueta disponibilità si è detto pronto a programmare una manutenzione ad hoc per migliorare la lapide in oggetto posta in quello slargo adibito a parcheggio di via Terni.

Non sarà quindi una cosa veloce, dato che i fondi latitano, ma l’interesse di Bergamaschi è già una bella, positiva notizia. Del resto ricordare, in un certo senso significa tenere viva e in ordine la memoria. E mantenere pulita una targa celebrativa, tutto non è, ma male non fa?

Ecco poi bisognerebbe iniziare a ipotizzare, progetto che indubbiamente sconfina nella proprietà privata (ergo si annuncia una gestazione attuazione … lunga), un bel recupero alle facciate degli immobili posti nelle vicinanze (vedi fotografie allegate) della parete ove la lapide per Falcone e Borsellino è murata. No?

Ma per il momento questa è un’altra storia.

Stefano Mauri

 

(Visited 186 times, 6 visits today)